Regionali, la Lav incontra Maurizio Mangialardi

Presentate le proposte di programma per la tutela della fauna selvatica e degli animali domestici

La Lav ha presentato ai candidati a Presidente della Regione Marche proposte di programma inerenti la tutela della fauna selvatica e degli animali domestici, ritenendola un valore etico ed ecologico da riconoscere nell’ordinamento regionale. Le proposte sono state condivise da più di 30 associazioni regionali. Tra tutti i candidati il dott. Maurizio Mangialardi del Partito Democratico ha proposto un incontro che si è svolto il 25 agosto presso la sede provinciale del PD di Ancona.

Alla riunione hanno partecipato, oltre alla responsabile Lav per le Istituzioni delle Marche, dott.ssa Maria Aquila e numerosi attivisti Lav, rappresentanti dell’associazionismo e del volontariato marchigiani (presenti anche in sale attigue per distanziamento covid).

Tra le Associazioni erano presenti: “L’ Amico Fedele” di S.Benedetto, “La Lega Nazionale per la Difesa del Cane” sezione di Camerino e Matelica”, “E.Z.E” di Fano in rappresentanza anche delle ass “Melampo”, “Ara Micis” e “Mici e Amici” ,“Cani e Gatti” di Ancona , “Comitato My Fido” di Falconara, “Amici Animali” e “L’Amico del gatto randagio “di Osimo, “ Qua la zampa” di Castelfidardo, “Gattofili anonimi senigalliese” e “ Cuori Pelosi” di Senigallia . Molte altre associazioni aderenti al programma erano presenti tramite delega.

 

I punti programmatici del documento sono stati illustrati dalla referente Lav. Tra questi è stata sottolineata la necessità di: ricostituire, presso l’Ente Regione Marche, l’Ufficio “Tutela animali”, nominare un Garante per i diritti degli animali; rafforzare la tutela della fauna selvatica e del suo soccorso su tutto il territorio regionale; programmare una incisiva lotta al randagismo canino e felino; uniformare l’applicazione delle norme in tutte le Aree Vaste; sostenere, per concorrere al contrasto ai cambiamenti climatici, la diffusione degli alimenti vegetali nelle mense.
Tali punti programmatici sono stati oggetto di grande considerazione da parte del candidato a Presidente della Regione Marche. Quest’ultimo si è impegnato a delegare ad un Consigliere regionale il ruolo di referente per le associazioni, si è espresso positivamente per la ricostituzione dell’Ufficio “Tutela animali”, la nomina di un Garante per i diritti degli animali e l’istituzione di una Consulta animalista che preveda la presenza di rappresentanti delle Associazioni. In chiusura, dopo aver preso nota delle osservazioni e dei suggerimenti pervenuti dai presenti, ha espresso anche la necessità di agevolare l’accesso ai fondi europei per sostenere gli obiettivi rappresentati dal documento programmatico presentato.

Le Associazioni e i volontari presenti hanno apprezzato gli impegni assunti dal candidato e hanno ringraziato la Lav per la programmazione dell’incontro e per la stesura del documento Dott.ssa Maria Aquila Responsabile Lav per le Istituzioni delle Marche.

Articoli più letti della settimana