Recanati, festeggiato il 167° anniversario della fondazione della Polizia di Stato

Durante la cerimonia sono stati premiati l’I.C. “E.Fermi” di Macerata e l’I.C. “Badaloni” di Recanati per il progetto dal titolo “PretenDiamo Legalità – a scuola con il Commissario Mascherpa”

Nella mattinata di oggi, a Recanati in piazza Leopardi, alla presenza del Questore della Provincia di Macerata Dottor Antonio Pignataro, di una rappresentanza di appartenenti alla Polizia di Stato e di rappresentanti dell’A.N.P.S., si è svolta la cerimonia celebrativa del 167esimo anniversario della fondazione della Polizia di Stato.

La cerimonia ha avuto inizio con la deposizione da parte del Prefetto e del Questore, di una corona di alloro al monumento dedicato ai caduti della Polizia di Stato della Caserma P.Paola a Macerata ed è proseguita a Recanati nella splendida piazza Leopardi dove alla presenza delle massime Autorità provinciali vi è stato l’intervento del Questore della Provincia di Macerata. Inoltre sono stati letti alcuni messaggi pervenuti per l’occasione da parte del Presidente della Repubblica, dal Ministro dell’Interno e dal Capo della Polizia.

Il Questore Pignataro, che ha espresso il suo saluto e ringraziamento a tutti gli appartenenti della Polizia di Stato della provincia di Macerata per i lavoro svolto e per i risultati conseguiti nel decorso anno, ha infine consegnato gli attestati di encomio e di lode al personale della Polizia di Stato che si è distinto in operazioni di particolare rilievo. L’encomio solenne per l’intervento immediato effettuato durante l’evento sismico del 2016, nonostante le continue scosse di terremoto e le condizioni meteo avverse, è stato concesso a: Primo Dirigente dottor Andrea Innocenzi; Sostituto Commissario Coordinatore Alberto Valentini; Sostituto Commissario Maurizio Marcoaldi; Ispettore Superiore Leonardo Bonfitto; Vice Ispettore Roberto Feliziani; Sovrintendente Capo Coordinatore Fabrizio Silenzi; Sovrintendenti Capo Rinaldo Alessandrelli, Massimiliano Monari e Gianluca Romagnoli, Sovrintendenti Fausto Minichelli e Anna Rita Priori; Assistenti Capo Coordinatori Piergiorgio Cruciani, Mauro Grassetti, Flaviano Luciani, Giuseppina Pinna e Graziano Rogante; Assistenti Capo Gionata Compagnucci e Pierluigi Zippilli.

Per il notevole intuito investigativo e la determinazione operativa dimostrata durante un’attività di polizia giudiziaria, del 17 giugno 2016 ad Ancona, che si è conclusa con l’arresto di un individuo responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e il sequestro di circa 4 chilogrammi di hashish e marijuana, è stato concesso l’encomio al Sovrintendente Leonardo Della Mora, e la lode all’Assistente Capo Barbara Chiavaroli.

Infine, è stata concessa la lode all’Assistente Capo Andrea Foresi per le sue spiccate capacità professionali e per la determinazione operativa dimostrata durante un’attività di polizia giudiziaria conclusa con l’arresto di un soggetto responsabile di detenzione di sostanze stupefacente e con il sequestro di circa 6,5 chilogrammi di cocaina, effettuata il 17 aprile del 2016 a Civitanova Marche.

Durante la cerimonia sono state premiate le classi vincitrici del concorso riservato agli studenti. Un progetto dal titolo “PretenDiamo Legalità – a scuola con il Commissario Mascherpa”, elaborato dalla Polizia di Stato e finalizzato alla promozione della cultura della legalità. In questa provincia sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie, che hanno partecipato ad una serie di incontri con il personale della Polizia di Stato. Gli incontri hanno cercato di accrescere il senso civico dei ragazzi e a far comprendere loro che solo il rispetto delle regole e delle leggi permette di esercitare la libertà individuale.

Dopo il lavoro svolto da un’apposita commissione composta da rappresentanti del mondo della scuola, del volontariato e del giornalismo, che ha attentamente valutato i tantissimi lavori svolti da scuole di tutta la provincia, questa mattina sono stati premiati gli studenti risultati vincitori del concorso a livello provinciale.

L’Istituto Comprensivo “E.Fermi” di Macerata si è aggiudicato la vittoria come scuola primaria. In particolare ha conquistato il primo premio la Classe 5 – sez. unica Scuola “Anna Frank” di Villa Potenza  con il gioco da tavolo “Regolandia”. Con grande creatività, originalità di espressione, fantasia e impegno, i ragazzi hanno saputo dimostrare che dietro ad una norma, a volte vissuta come un’imposizione, si nasconde in realtà, la condizione per stare bene con sè stessi e con le altre persone. I ragazzi attraverso il linguaggio espressivo del gioco hanno saputo con forza esprimere i valori di una regola che diventa dinamica di vita.

L’Istituto Comprensivo “Badaloni” di Recanati è stato il vincitore delle scuole secondarie di primo grado. In particolare la Classe 2°C Scuola media San Vito con il DVD “Impara a fare la scelta giusta…e cambierai il mondo”. Con grande creatività, originalità di espressione, fantasia e impegno i ragazzi hanno saputo dimostrare che ci sono valori fondamentali della convivenza civile che devono essere il faro del nostro agire: legalità, giustizia, sicurezza e rispetto. Questi sono i principi che devono guidare i giovani per scegliere ora e in futuro, con responsabilità, i comportamenti più corretti che possono essere di esempio anche per gli altri, attivando un circolo positivo che, nel tempo, possa arrivare a cambiare il mondo. Il lavoro inoltre rende evidente la straordinarietà delle cose ordinarie. Il messaggio che emerge dal video “oggi ho cominciato ad esistere veramente” rappresenta la consapevolezza del proprio esistere che diventa essenza necessaria per poter vivere da protagonisti la propria vita.

Il Questore ha ringraziato, inoltre, tutti gli alunni della provincia di Macerata e le scuole che hanno partecipato a questo importante progetto producendo lavori ed elaborati di pregevole fattura che hanno tutti riscosso l’apprezzamento dei membri della commissione.

I lavori risultati vincitori saranno inviati a Roma per partecipare alla finale nazionale.