Recanatese-San Donato, match salvezza senza vincitori

Una fase del match (Foto Recanatese)

SERIE C – Al Tubaldi termina 1 a 1, i giallorossi soffrono ma nel finale colpiscono il palo

Dal primo di una serie di scontri diretti casalinghi la Recanatese porta a casa un punto e non è un verdetto da disprezzare. Anzitutto perché il San Donato si è confermato squadra rognosa, ostica, in salute e che, per certi aspetti, assomiglia ai giallorossi nel modo di interpretare, con agonismo e fisicità, la partita. Certo nel primo tempo è stato quasi un monologo dei padroni di casa che avrebbero meritato altra sorte ma nella ripresa, trascorsa l’ora di gioco, i toscani hanno messo in campo la loro ottima condizione di forma “rischiando” anche il colpaccio. Insomma poteva finire in tutti i modi ed è terminata, probabilmente, nel modo più equo, con un pareggio che non fa esultare nessuno ma nemmeno dispiace. Pagliari, con la rosa ridotta all’osso manda in campo Paudice sin dall’inizio e rispolvera Senigagliesi. Quest’ultimo, purtroppo, sembra quest’anno “litigare” con la porta nonostante la sua enorme generosità. All’8’ servito da Paudice e con tutto lo specchio a disposizione ciabatta la conclusione a lato mordendosi i gomiti. Poco dopo un suo calcio d’angolo è spizzato da un difensore con la palla che attraversa tutto lo specchio della porta e termina in corner. Gli ospiti passano a sorpresa nel loro primo affondo: gran lavoro di Galligani che rimette in mezzo un assist d’oro che Bianchi trasforma di testa da pochi passi. Ringhiano i giallorossi che schiacciano i chiantigiani nella loro trequarti: Sbaffo serve in area Senigagliesi che si libera bene in area ma spedisce sopra la traversa. Al 43’ il pari: Morrone in area per Paudice che tenta il pallonetto che si stampa sulla traversa ma la zampata decisiva è di Sbaffo che timbra la sua nona rete stagionale. Prima dell’intervallo si affaccia in area Gerardini con una conclusione troppo debole bloccata a terra da Fallani. Ripresa e la Recanatese parte a tutta: traversone di Guadagni con Sbaffo che non arriva alla deviazione vincente. Crescono però gli ospiti: un insidioso diagonale del neo entrato Sepe si perde a lato di poco poi, su corner di Galligani stacca da pochi passi Siniega che non trova la porta di un soffio facendo correre un brivido freddo sulla schiena dei presenti. Saltano un po’ gli schemi e finale incertissimo: su una ripartenza Noccioli serve Ubaldi che tutto solo si fa ipnotizzare da un Fallani superlativo. Allo scadere, su angolo di Giampaolo, si genera una mischia gigantesca sulla quale Marilungo colpisce il palo. Finisce qui ed in fondo soddisfazioni e rimpianti si equivalgono: se comunque la Recanatese rafforzerà in modo oculato il suo organico e con questo atteggiamento si potrebbe immaginare un futuro senza enormi patemi.

RECANATESE (4-4-2): Fallani; Longobardi, Ferrante, Marafini, Ferretti; Guadagni, Alfieri (24’st Carpani), Morrone, Senigagliesi (15’st Giampaolo); Sbaffo, Paudice (24’st Marilungo) All.G.Pagliari A disp. R.Amadio, Quacquarelli, Yabre, Peretti

SAN DONATO T. (4-3-1-2): Cardelli; Siniega, Gorelli, Brenna, E.Rossi; Gerardini (17’st Noccioli), Bovolon, A.Rossi (17’st Sepe); Bianchi (37’st Borghi); Marzierli (27’st Ubaldi), Galligani (37’st Carcani) All.Ghizzani A disp.Biagini, Montini, Contipelli, Gjana, Viviani.

Arbitro: Ceriello di Chieri.

Reti : 21’pt Bianchi, 43’ Sbaffo.

Note : Spettatori circa 400, angoli 10-2, ammoniti Ferretti, A.Rossi, Sbaffo, E.Rossi. Recupero 1’-4’.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS