Recanatese, problemi d’approccio ma il Cesena sblocca con “l’aiutone” – VIDEO

L'episodio chiave che ha dato la svolta al match

SERIE C – Shpendi si lancia sull’innocente Bagheria e inganna l’arbitro, il rigore dell’uno a zero nasce da una svista arbitrale

Svegliarsi il lunedì e ritrovarsi in fondo alla classifica non farebbe piacere a nessuno. Ma è la dura realtà che al momento la Recanatese è costretta ad accettare. I soli tre punti conquistati nelle prime sei giornate di campionato non sono certo un bel bottino e allo stesso tempo non permettono alla squadra di vivere e affrontare con la gusta serenità le partite. I problemi sull’aspetto mentale sono evidenti. Errori grossolani anche nel compiere un semplice passaggio al compagno e non solo. Da uno di questi ieri al quarto d’ora del primo tempo è nato il rigore dal quale è maturata la vittoria del Cesena. Debole retropassaggio di Ferrante verso Bagheria, quest’ultimo si fa anticipare dall’attaccante romagnolo e poi quello che accade è già storia. Ventiquattrore dopo tante perplessità restano sul penalty assegnato dal signor Di Cicco.

Le immagini di Eleven Sports sembrano chiarire il tutto. Tanta furbizia del giovanissimo attaccante dei bianconeri. Shpendi lanciandosi su Bagheria trae letteralmente in inganno l’arbitro. Si nota chiaramente che dopo aver allungato di proposito un pallone che non avrebbe mai più potuto raggiungere, si tuffa sulla gamba di Bagheria. Il portiere della Recanatese era stato anticipato dall’attaccante lisciando completamente la palla, ma col movimento dell’arto non ha minimamente toccato Shpendi. Anzi, proprio l’attaccante che, già in fase di caduta, è andato a impattare di proposito la gamba del portiere giallorosso quando quest’ultima era già a terra dopo il fallito tentativo di rinviare il pallone. Una dinamica che ha ingannato arbitro e guardalinee e indirizzato notevolmente la gara in favore dei romagnoli.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia