Recanatese, prima del 2022 da dimenticare

Giovanni Pagliari, allenatore Recanatese

SERIE D – La capolista cade 1 a 0 nella tana del Chieti, decide Fabrizi mentre Sbaffo litiga con mira e traversa

Inizia nel peggiore dei modi il 2022 della Recanatese. I giallorossi cadono 1-0 all’Angelini di Chieti, decide la sfida il tap-in vincente del solito Fabrizi. Un gol a inizio ripresa che Sbaffo e compagni non sono riusciti a recuperare.

Eppure nel primo tempo la palla gol più nitida capita proprio sui piedi del Re Leone, quando al 18′ dalla distanza calcia a botta sicura e centra in pieno la traversa. Al 51′ invece è il Chieti a prendere un legno sulla punizione calciata da Pietrantonio, la palla colpisce il palo e finisce sui piedi di Fabrizi che deve solo insaccare per il più facile degli uno a zero. La reazione della Recanatese c’è e l’occasionissima arriva al 65′, Sbaffo a due passi dal portiere calcia a botta sicura e calcia incredibilmente fuori di pochissimo. Tre minuti dopo ci prova Grieco ma trova la risposta di Forti.

Il tabellino

CHIETI – RECANATESE 1-0

CHIETI: Forti, Chiacchia, Siragusa, Mele, Bassini, Pietrantonio, Di Mino, Mariani, Fabrizi (74′ El Ouazni), Ventola (87′ Coulibaly), Orlando (81′ Verna). All.: Alessandro Lucarelli

RECANATESE: Urbietis, Meloni, Quacquarelli (89′ Capitani), Gomez, Pacciardi, Ferrante, Minicucci (72′ Ferretti), Grieco (72′ Raparo), Defendi (65′ Minella), Sbaffo, Senigagliesi. All.: Giovanni Pagliari

ARBITRO: Fantozzi di Civitavecchia.

RETI: 51′ Fabrizi.

AMMONITI: Ventola, Grieco, Ferrante.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana