Recanatese, pari indolore

L'esultanza di Minnozzi

SERIE D – I giallorossi rimontano due volte e pareggiano 2 a 2 col Fiuggi restando nove punti sopra al Trastevere

L’ennesimo assedio della Recanatese si chiude con un solo punticino: una mezza delusione stemperata, di parecchio, dal fatto che la classifica è rimasta inalterata con una giornata in meno da giocare. I giallorossi hanno fatturato la consueta decina di palle-gol, hanno dominato, per larghi tratti la scena ma hanno dovuto sudare e sbruffare per rimediare al doppio svantaggio causato da un paio di errori individuali evidenti. Rimontare poi in certi casi è sempre molto problematico: la capolista c’è riuscita ed è mancato, per completare l’opera solo il terzo gol, più volte sfiorato.

Il match si è messo subito in salita: sciagurato assist in orizzontale di Alessandretti intercettato da Sowe a cui si spalanca un’autostrada, dribbling facile su Amadio e palla depositata senza difficoltà in rete. La Recanatese ruggisce e 10′ dopo trova il pari: Ferretti apre sulla destra per Somma che rimette al centro, vanno a vuoto i 2 centrali ospiti e Sbaffo da pochi passi insacca. Insistono i padroni di casa: 22′ punizione di Giampaolo , testa di Pacciardi la difesa libera a fatica. L’inerzia sembra tutta per i leopardiani che alla mezz’ora invece vanno di nuovo sotto. Fallo, ingenuo, al limite di Somma su Manari: il centrocampista ospite trova l’angolino giusto con Amadio, non del tutto incolpevole, battuto. Ancora tutto da rifare quindi ma allo scadere del tempo ci sarebbe la chance giusta: Giampaolo anticipa Rizzitelli che lo atterra in area. Rigore anche piuttosto netto e dagli 11 metri si presenta Minnozzi. Conclusione debole e non sufficientemente angolata e Novi ci arriva con la maledizione dei penalty che prosegue. Ad inizio ripresa però il bomber si riscatta, guadagnando di tigna un pallone al limite dopo un paio di contrasti e scagliando un tiro che, in qualche modo si insacca. Dentro tutta l’artiglieria pesante: al 12′ cross tesissimo di Quacquarelli, prova il tap-in Sbaffo ma Novi si trova il pallone tra le mani. Il Fiuggi, sornione, avrebbe anche l’opportunità di riportarsi in vantaggio ma Rizzitelli, da posizione favorevolissima, spara addosso ad Amadio. Minuti finali che sono un monologo della Recanatese: 44’Minicucci per Sbaffo, fuori di un niente. Triplice fischio con un risultato che certamente non fa fare salti di gioia ma il bersaglio grosso di avvicina e tanto basta per trascorrere una serata serena.

Il tabellino

RECANATESE (4-2-3-1): R.Amadio; Somma, Alessandretti, Pacciardi, Quacquarelli; Gomez, Raparo (35’st Grieco); Ferretti (19’st Minicucci), Sbaffo, Giampaolo (28’st Senigagliesi); Minnozzi (35’st Defendi) All.G.Pagliari A disp. Cingolani, Meloni, Alessandrini, Marafini, Sopranzetti.

ATL.TERME FIUGGI (4-1-4-1): Novi; Rizzitelli (40’st Costa), Yakubiv, Montesi, Frabotta; Palladini; Gallinari (33’pt Turzo), Rocchi (19’pt Tucci), Lo Duca, Manari (14’st Di Nezza); Sowe (29’st Flores) All. Romondini A disp. Mejeri, Barba, Morfeo, Cipriani.

Arbitro : Vogliacco di Bari.

Retui : 6’pt Sowe, 16’Sbaffo, 31’Manari 2’st Minnozzi.

Note: Spettatori circa 300, angoli 5-5 ammoniti Gomez, Raparo, Grieco, Flores, Palladini.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana