Recanatese, inizio di campionato a suon di derby

Giovanni Pagliari, allenatore Recanatese

SERIE D – Il tecnico Pagliari analizza quello che sarà il percorso dei giallorossi: “Subito una squadra tosta come il Tolentino, occhio alle novità”

Prima i gironi, senza troppe grandi sorprese e giusto quelle due o tre novità più importanti, poi la curiosità cresceva nello scoprire i calendari. In mattinata eccoli arrivati e per la Recanatese si prospetta un inizio a tinte marchigiane. Pronti, via e subito tre derby in ordine cronologico con Tolentino in casa, Samb (ancora segnata con una X) in trasferta e infine Montegiorgio in casa.

Con ogni probabilità la gara con i rivieraschi verrà rinviata a data da destinarsi in vista di un’ammissione definitiva al campionato, ma al momento il calendario dice questo. “E un turno di riposo alla seconda lo accoglieremo volentieri, certo poi ci sarà da recuperarla ma non fa niente” afferma proprio il tecnico della Recanatese, Giovanni Pagliari. Un calendario che non lo ha scomposto più di tanto. “Sì, c’era curiosità ma la certezza resta una sola. Prima o dopo dovremo affrontarle tutte. Iniziamo subito col Tolentino, un avversario che conosciamo molto bene e nel corso di queste stagioni ha dato del filo da torcere a tutte”.

La prima vera e lunga trasferta è già alla quarta giornata in programma il 10 ottobre nella tana della neo promossa Aurora Alto Casertano. I campani hanno vinto il campionato molisano d’Eccellenza e sono piombati nel girone F che pullula di formazioni marchigiane e abruzzesi. “E’ un avversario che conosco bene e andare a giocare lì non sarà affatto semplice. L’altra novità è il Trastevere, lo allena un mio grande amico come Sergio Pirozzi. Lo scorso anno hanno sfiorato la vittoria del campionato e quest’anno non vorranno essere da meno provando a recitare un ruolo da protagonista”.

La formazione laziale arriva “solo”, si fa per dire, alla sesta giornata subito dopo il big match casalingo alla quinta contro il Pineto, altra formazione candidata alla vittoria finale. “Le favorite sono tante, c’è un lotto di sei o sette squadre che lotteranno per vincere il campionato. Noi proveremo a non essere da meno”.

 

Ti potrebbero interessare

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi