Raptus di follia: 60enne sgozza la cagnolina della compagna

Ricovero coatto nel reparto di psichiatria

Raptus di follia in un’abitazione a Villa San Martino, a Pesaro. In piena notte un uomo di 60 anni ha sgozzato la cagnolina della sua compagna perchè, secondo lui, l’animale stava male e non voleva più farlo soffrire.

Le urla della donna e i guiti della cagnolina hanno svegliato i vicini che preoccupati hanno allertato i Carabinieri. Sul posto i militari hanno trovato la donna completamente sotto choc, la cagnolina sgozzata a terra in mezzo al sangue e il 60enne che delirava continuando a ripetere che l’aveva fatto per non farla soffrire. Nessuno ha creduto alla versione dell’uomo. I Carabinieri hanno richiesto l’intervento degli operato sanitari per una visita psichiatrica da cui è emersa l’incapacità di intendere e volere dell’uomo. E’ stato portato in ospedale per un ricovero coatto nel reparto di psichiatria ed è scatata la denuncia.
Presente anche il veterinario per la rimozione della cagnolina uccisa.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS