Raponi, torsione dell’ex ed esultanza contenuta: “L’Appignanese vuole abbandonare i playout”

PROMOZIONE – L’attaccante ex Aurora Treia ha punito la sua vecchia squadra di testa: “Non so se volevo davvero metterla lì, però…”

Sabato pomeriggio, Stadio Comunale di Appignano, corre il minuto venticinque del primo tempo del derby salvezza tra Appignanese e Aurora Treia e su un cross perfetto dalla destra di Gesuelli, Riccardo Raponi, grande ex della partita visto i suoi trascorsi con la maglia dei treiesi che ha indossato per tre stagioni dal 2019 al 2022, dopo aver dato il via lui stesso all’azione, trova una grande torsione di testa indirizzando la palla all’incrocio dei pali dove Frascarelli non può arrivare, rompendo così l’equilibrio di un match fin lì bloccato, facendo esplodere di gioia il pubblico di fede biancoazzurra locale e i suoi compagni che corrono ad abbracciarlo, mentre lui si limita a un’esultanza contenuta in rispetto della sua ex società.

Una rete, la seconda in campionato, che sarà decisiva ai fini del risultato finale perché il risultato non cambierà più fino al triplice fischio che dà il via alla festa biancoazzurra per un successo pesantissimo in chiave salvezza. Nel post gara l’mvp del match analizza così la vittoria della sua squadra, raccontando il goal decisivo messo a segno:” L’importante era fare goal, poi se volevo proprio metterla lì non so dirlo sinceramente però è stato un bel goal e quindi sono davvero felice. L’obiettivo è tirarci fuori dalla zona playout, poi personalmente quello che arriva arriva, ma l’importante è l’obiettivo di squadra. È stata una partita difficile come lo sono tutte di questo campionato. Con questa vittoria abbiamo fatto un bel passo in avanti, ma la strada è ancora lunga e dobbiamo continuare a lavorare e pensare alla prossima partita contro il Monticelli che è una squadra forte che in questo fine settimana ha vinto contro il Casette Verdini. Sarà sicuramente una bella partita che affronteremo nel migliore dei modi”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS