Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Rammarico Vuelle, la vittoria sfuma sul più bello: la Poderosa sbanca Imola

img
Blackmon (VL Pesaro) al tiro

BASKET – A Trento i pesaresi pagano un finale di gara disastroso, l’Aurora Jesi fallisce lo scontro diretto esterno contro Cento e ora è penultima

Dopo aver dominato oltre tre quarti di gara, la Vuelle è costretta ad arrendersi sul parquet della Dolomiti Energia Trentino 81-76. I ragazzi di Boniciolli, a dir poco impeccabili, pagano a caro prezzo il black out che li ha travolti negli ultimi dieci minuti in cui i padroni di casa sono riusciti a imporre un parziale monstre di 27-12 che ha permesso loro prima di ricucire lo strappo di dieci punti inflitto alla sirena del terzo quarto da Pesaro (54-64), poi strappare di mano la vittoria ai marchigiani che avrebbe avuto i connotati della salvezza.

Corbett (Poderosa) al tiro

Tutt’altra storia è invece il match della Poderosa Montegranaro nel giorne Est di A2. Gli uomini di Pancotto, senza mezzi termini, sono riusciti a imporsi nella tana di Imola 84-79. Utile alla causa gialloblu il contributo di tutto il supporting cast infatti, escluso Traini il quale ha disputato ben 21 minuti, tutti gli altri membri del roster hanno messo a segno almeno 5 punti, 20 il solo Corbett. Segnali assolutamente positivi in vista degli imminenti playoff. Non si può dire la stessa cosa per l’Aurora Jesi. Fatale la caduta della Termoforgia nello scontro diretto salvezza sul parquet della Baltur Cento. Dopo aver retto un tempo, gli uomini di Cagnazzo hanno permesso ai padroni di casa di prendere il largo e vincere il match 94-80. Un +14 che rende inutile anche lo score di Rice autore di 28 punti. In chiave play out le cose si complicano ulteriormente per la formazione jesina, ora scesa all’utlimo posto sorpassata proprio dai rivali di giornata.



  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar