Rabbia e rassegnazione, tifosi Vuelle vogliono cambio rotta

BASKET A1 – Domenica la sfida contro Scafati

Due sole vittorie in dieci partite giocate in casa e contestazioni che continuano fuori dal Palas a squadra e dirigenti. Sonni agitati per la Carpegna Prosciutto, i cui tifosi sono divisi a metà tra la rabbia e la rassegnazione. La società ha provato a correre ai ripari, ma l’impressione è che le pezze siano state (quasi) peggio dei buchi. Il cambio di rotta non si vede e non è detto che le rivoluzioni siano terminate. Stando ai rumors, la Vuelle sarebbe alla ricerca di una guardia fisica straniera con punti delle mani, in effetti l’attacco è abbastanza asfittico. Però occorrerebbe – sembra – anche alleggerire il monte ingaggi e quindi, se qualcuno entrerà, potrebbe essere in uscita un giocatore italiano. Si vociferava di un interesse di Trapani per Tambone, già oggetto del desiderio del club siciliano alla fine della scorsa estate, ma per ora non ci sono conferme. Il capitano ha sempre preferito Pesaro.

I problemi sono parecchi a questo punto della stagione: la squadra è un po’ fragile a rimbalzo, continua a incassare break e fatica a reagire. Di certo è troppo presto per mollare. Coach Sacchetti è a caccia della prima vittoria con il club marchigiano. La troverà a Scafati (team settimo con 18 punti) domenica prossima? Intanto un piccolo aiuto la Carpegna Prosciutto lo avrà: il leader dei campani David Logan, nonché l’uomo più temuto, non sarà in campo. La Givova ha diffuso questo comunicato: “Il proprio tesserato David Logan, senza alcuna richiesta e preventivo assenso da parte della società, ha fatto rientro negli Stati Uniti d’America, nella giornata di lunedì 29 gennaio. In prossimità della partenza, ha lasciato solo un messaggio WhatsApp al general manager e al direttore sportivo, con cui ha comunicato tale suo intendimento. Nei confronti dell’atleta, regolarmente sotto contratto ed in attesa di valide motivazioni in merito, la società si riserva comunque di adottare ogni necessario provvedimento, a tutela della propria immagine e nel rispetto degli obblighi contrattuali previsti”.

La Vuelle deve in ogni caso risollevarsi. La sconfitta interna con il fanalino di coda Brindisi, domenica scorsa, ha messo ulteriormente in pericolo la permanenza in Serie A. E’ stato l’ennesimo scivolone, un match mal giocato nel quale le uniche sufficienze le hanno ricevute McDuffie e Ford. L’ex tecnico azzurro non ha schierato Mockevicius, ma sottocanestro, anche lì, manca qualcosa. Il gioco dell’ex esterno di Varese si è basato, storicamente, su un lungo verticale, un saltatore, intimidatore, rimbalzista e quattro uomini sul perimetro. A Pesaro non è così e manca l’equilibrio.

Poca aggressività, davanti anche questa volta a quasi 6mila spettatori. Un affondo, l’ultimo, che complica le cose e scontenta l’ambiente. Quella di domenica scorsa è stata la sesta sconfitta consecutiva e l’unica nota positiva è l’aver salvato la differenza canestri con la Happy Casa.

La corsa salvezza è ormai un discorso a tre: è probabile che ci sarà un solo posto al sole tra le contendenti Pesaro, Treviso e Brindisi, le tre formazioni che chiudono la graduatoria in Serie A. La Carpegna Prosciutto è penultima con i veneti, a più due sui pugliesi e a meno quattro da Sassari e Varese, che la precedono in classifica e che all’andata hanno avuto la meglio sui biancorossi.

Intanto, c’è un altro motivo di non soddisfazione: nessun pesarese è stato convocato per i prossimi impegni della Nazionale italiana, che giovedì 22 febbraio farà tappa proprio alla Vitrifrigo Arena. I ragazzi di Pozzecco affronteranno la Turchia e, tre giorni dopo, andranno in Ungheria, ancora per Euro2025. Nel gruppo ci saranno i marchigiani Polonara e Pajola ma non c’è spazio per Totè, che pareva avere buonissime chances di essere, né per Visconti.

Camilla Cataldo
Author: Camilla Cataldo

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS