Quintana, Sant’Emidio: Pierluigi Chicchini è il nuovo cavaliere

La presentazione del cavaliere di Sant'Emidio Pierluigi Chicchini

Sarà il folignate a difendere i colori rossoverdi. Il caposestiere Marianna Gasparrini e il Covid: “Non possiamo fermare un momento così importante per la città. Dedichiamo questa edizione ad Adele Cappelli”

Il Sestiere di Sant’Emidio riparte e lo fa presentando il nuovo cavaliere Pierluigi Chicchini, folignate che difenderà i colori rossoverdi nella Quintana di Ascoli Piceno.

“Usciamo fuori dalla stagione quintanara del 2019 che ci ha lasciato con le ossa rotte – interviene il caposestiere Mariangela Gasparrini alla presentazione di Chicchini – e soprattutto si riparte dopo un anno e mezzo di pandemia difficile per tutto il mondo e che ha portato per il sestiere a un periodo di distacco e grosse difficoltà. Io sono per fare la Quintana come lo ero anche lo scorso anno, non possiamo fermare un momento cosi importante per la città, soprattutto ora che siamo candidati come Capitale Italiana della Cultura 2024. Noi come sestiere siamo completamente a disposizione dell’amministrazione comunale per aiutare a raggiungere questo importantissimo obiettivo”.

“In questo periodo – aggiunge Gasparrini – ho avuto la mancanza di tre importanti persone per me: un giovane collega, mia madre e una mia parente nonché mia migliore amica, Adele Cappelli. Adele è sempre stata una quintanara e nostra sestierante – conlcude la Gasparrini – e chiedo al Consiglio degli Anziani di dedicare questa Quintana a lei, a una persona che, nonostante i grandi successi professionali, è rimasta sempre vicina e legata alla nostra giostra cavalleresca”.

“La Quintana è importante per la città e i sestieri sono importanti per la Quintana – dichiara il Console Vittorio Crescenzi – questi luoghi sono centri di aggregazione a servizio della città e lo saranno sempre di più con il tempo. Non possiamo non fare la Quintana, anche l’anno scorso c’erano tutte le possibilità visto che eravamo una provincia Covid Free ma le autorità non ce l’hanno permesso. Credo che ad agosto – conclude Crescenzi – ci sarà anche la possibilità di fare la sfilata del corteo, molto importante a livello turistico. Per quanto ci riguarda ripartiamo da capo, abbiamo messo da parte un progetto con un giovane cavaliere che non se l’è sentita di andare avanti con noi e ci affidiamo a Pierluigi che ha già dimostrato serietà, impegno e professionalità”.

“Correrò qui per la prima volta e ho avuto bisogno di un buon allenamento di avvicinamento alla Giostra – interviene il cavaliere Pierluigi Chicchini – ho individuato dei buoni cavalli e mi sono trovato bene nel percorso e riguardo al bersaglio. È sempre la mia prima Quintana di Ascoli, non posso promettere la vittoria ma posso assicurare che darò il massimo ringraziando il Sestiere che mi ha lasciato subito lavorando bene instaurando con me un rapporto basato sulla trasparenza e la complicità, valori che sono la base di un rapporto duraturo”.

Oltre a Chicchini, il sestiere ha presentato il secondo cavaliere che sarà l’ascolano Matteo Peroni.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi