Quintana, mercoledì le prove: come ci arrivano i cavalieri?

Dopo Foligno, prove ufficiali allo “Squarcia”

Continua a muoversi a grandi passi la Quintana di Ascoli Piceno verso le due giostre del 2024, anno del settantennale che si prospetta ancora denso di sorprese. Alla prima, sabato 13 luglio, ci si arriverà anche partendo dalle prove ufficiali di mercoledì 19 giugno alle ore 21:00 al Campo dei Giochi “Squarcia”. Sarà l’occasione per assaggiare di nuovo la pista (soprattutto dopo quanto successo nelle precedenti prove).

Ma anche i cavalieri stessi sono pronti ad entrare nell’ottica della Giostra. Tanti “ascolani” vengono da quella di Foligno, giostra del Dio Marte vinta da Luca Innocenzi in sella ad Altrimenti. Una vittoria gonfia di orgoglio nella sua città, di ritorno dalla squalifica e un cavallo debuttante che fa esultare il rione Cassero: “Chiedo ancora scusa per quanto accaduto, la vittoria è dedicata a tutti quelli che mi sono vicino”. Vento in poppa dunque per il cavaliere che difende i colori di Porta Solestà e che, domenica prossima, sarà di scena anche al Niballo di Faenza per Borgo Durbecco, unico cavaliere “della Quintana ascolana” che scenderà in pista tra il Saracino di Arezzo e appunto il Niballo di Faenza, nel prossimo weekend.

Non ha vinto ma eccome se ha emozionato anche a Foligno Tommaso Finestra. Il giovane di Sant’Emidio ha corso per il Rione Spada in sella a Romantic Walk arrivando a giocarsi la vittoria fino al tris finale della terza tornata, appunto contro Innocenzi e l’ex Sant’Emidio Riccardo Raponi (rione Giotti, in sella a Daytona Man), quest’ultimo con l’errore di un anello proprio all’ultima tornata. Finestra esce tra gli applausi praticamente di tutti i sostenitori presenti al campo. Non è andata così bene a Lorenzo Melosso per il Rione Badia (Porta Romana nella Quintana locale) in sella a Field over the Sea, che esce al primo assalto della seconda tornata, non centrando l’anello, dopo aver miracoleggiato durante la prima tornata per non prendere una bandierina.

Insieme a lui anche Mario Cavallari della Piazzarola in sella a Miss Baker (Cavallari non correrà ad Ascoli perché è stato scelto il giovane Dimarti) e l’ex Porta Maggiore Mattia Zannori, tutti scalciati fuori dalla gara per errori all’anello. Ad inizio gara subito fuori Lorenzo Savini di Croce Bianca su Sopran Hadley (che correrà per i colori di Porta Maggiore). Insomma, tra vento in poppa e voglia di rivincita, mercoledì 19 giugno sarà letteralmente un banco di prova notevole verso la Giostra di Luglio ad Ascoli Piceno.

Matteo Rossi
Author: Matteo Rossi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS