Qualità della vita: Macerata è la prima provincia marchigiana in classifica, Ascoli al 37esimo posto

Notevole calo di posizioni rispetto al 2018 per il territorio Piceno

La prima provincia marchigiana in classifica è Macerata, al 19esimo posto. La provincia picena, invece, è al 37esimo posto in Italia nella classifica della qualità della vita stilata dal quotidiano economico Italia Oggi. C’è però un notevole calo di posizioni, visto che nel 2018 il territorio del Piceno era al 16esimo posto. Nella valutazione sono considerati gli affari e il lavoro, l’ambiente, l’istruzione, il tempo libero e il turismo.

In testa alla classifica c’è Trento, seguita da Pordenone, Sondrio, Verbanio-Cusio-Ossola, Belluno e Aosta. Agli ultimi posti ci sono invece Catania, Napoli, Crotone e Agrigento.

Macerata, dunque, conferma la sua posizione. “Con orgoglio va notata la posizione della nostra provincia, diciannovesima nella classifica della qualità della vita 2019 redatta da ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma e resa pubblica oggi”. È il commento del Presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari. “Una posizione che conferma il dato del 2018, in netta crescita rispetto al passato e per questo va sottolineato come il nostro territorio e il nostro sistema stia reggendo alle difficoltà date dal terremoto e dalle sue conseguenze. La nostra provincia affianca per qualità della vita quelle del Nord-Est e Nord-Ovest, nonostante sia stata colpita in modo durissimo dalle calamità, con ripercussioni anche nei servizi che, sicuramente negli ultimi tre anni, non sono stati agevolati”.

“Ma il sistema regge e questo grazie alla forza delle persone. Quindi questo dato ci conforta ed è per noi un segno di speranza che ci incoraggia ad andare avanti con più determinazione, un incoraggiamento anche per le istituzioni che supportano lo sforzo immane che sta facendo la nostra gente. Sosteniamo la nostra comunità, diamo linfa vitale a chi si è rimboccato le maniche”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS