Pugni a don Mario Lusek dopo l’incidente, identificato e denunciato l’aggressore

Si tratta di un 40enne della provincia di Fermo

Identificato e denunciato dalla Polizia l’aggressore di don Mario Lusek, l’ex cappellano della squadra olimpica italiana e parroco della chiesa di San Giorgio a Porto San Giorgio. Il fatto è avvenuto il 21 agosto, quando il religioso, dopo una lieve collisione tra la sua auto e quella dell’altro uomo lungo la SS 210, tra Porto San Giorgio e Fermo, è stato preso a pugni da quest’ultimo.

Si tratta di un 40enne della provincia di Fermo, già noto alle forze di polizia. Gli investigatori la Squadra Mobile lo hanno identificato dopo avere analizzato le immagini dei sistemi di videosorveglianza dei Comuni e di privati, che hanno permesso di ricostruire la dinamica degli eventi. Effettuati anche rilievi fotografici dell’autovettura della vittima e raccolte alcune testimonianze. Il 40enne, incastrato dalle risultanze investigative, ha poi ammesso le sue responsabilità, andando di persona in Questura.
Ha raccontato di avere aggredito il sacerdote in uno scatto di rabbia a causa del contatto tra i due veicoli e che non sapeva che quella persona fosse don Mario.

(Ansa)

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi