Pugnala il coinquilino, arrestato 40enne

I fatti risalgono al settembre del 2019, l’extracomunitario dovrà scontare una pena di 10 anni in un carcere tedesco

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione diretta a contrastare fatti criminali nell’intera provincia dorica, i poliziotti di Ancona hanno dato esecuzione ad un mandato di arresto europeo, nei confronti di un cittadino extracomunitario di 40 anni, che dovrà scontare in Germania la pena di 10 anni per tentato omicidio causato da futili motivi.

All’epoca dei fatti, settembre 2019, l’odierno arrestato, a seguito di un litigio scaturito per futili motivi, aveva pugnalato un connazionale con cui divideva il proprio appartamento, sito in una cittadina del paese teutonico, colpendolo altresì ad un occhio con un bicchiere. La vittima aveva riportato una grave ferita sulla spalla, costituita da un lungo taglio, di 12 cm e profondo 2 cm.

Alle primi luci dell’alba, gli agenti della Polizia di Stato, dopo una seria di controlli in abitazioni limitrofe all’area della stazione di Ancona, rintracciavano lo straniero all’interno di un alloggio, condiviso da diversi cittadini extracomunitari.

All’esito delle formalità di rito relative all’applicazione provvisoria della misura cautelare, l’arrestato è stato collocato nel Carcere di Montacuto, a disposizione del Presidente della Corte di Appello di Ancona, in attesa della convalida del provvedimento ai fini dell’estradizione del ristretto.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana