Promozione A, le ultime in vista dei match

CALCIO – Nel pomeriggio quattro anticipi

Finite le festività natalizie, il girone A di Promozione riprende oggi (ore 14.30) con quattro anticipi ricchi di contenuti. Queste le ultime in vista delle sfide.

Moie Vallesina-Portuali Ancona Viaggio insidioso per i dockers, chiamati a confermarsi in trasferta dopo aver chiuso l’anno alla grande con il poker rifilato all’Atletico Mondolfo Marotta. In casa ha sfoderato le prestazioni migliori il Moie Vallesina, motivato ad accelerare per emergere dal limbo di metà classifica. Il tecnico dei rossoblù Rossi riflette se schierare l’esperto Api dal primo minuto al centro dell’attacco e confida nei guizzi di Berardi e Ruggeri per lasciare il segno. Dall’altra parte Ceccarelli può contare su un’arma in più grazie all’acquisto di Nicola Moretti, destinato ad accrescere il tasso tecnico del centrocampo. Difficile il recupero di Sassaroli.

Atletico Mondolfo Marotta-Vigor Castelfidardo Il match è un crocevia fondamentale per l’alta classifica. La netta sconfitta di Collemarino contro i Portuali rappresenta un ricordo da cancellare in fretta per l’Atletico Mondolfo Marotta che ha la possibilità di rientrare nel giro che conta sfruttando il doppio turno casalingo in cinque giorni considerando il recupero di mercoledì contro il Valfoglia. Prova a ripartire forte la Vigor Castelfidardo, intenzionata a confermare i progressi evidenziati alla fine del 2022 con i successi contro Biagio Nazzaro e Cagliese. Non mancano però i problemi per Manisera, alle prese con le squalifiche di Gasparini, Marconi e Gioielli. Il tecnico dei blugranata Pompei sorride invece per il recupero del bomber Bracci.

Barbara-Valfoglia Separate da un punto, le due squadre si ritrovano di fronte in una sfida che assegna punti preziosi per ambire a traguardi più ambiziosi. Il Barbara torna in campo dopo oltre un mese visto il rinvio del match di Fermignano dopo aver osservato il turno di riposo. Il Valfoglia va a caccia del blitz per confermare il successo ottenuto contro il Moie Vallesina prima della sosta. Il mister gialloblù Spuri fronteggia i problemi fisici del portiere Minardi. Il timoniere dei pesaresi Angelini affida a Gallotti le chiavi del centrocampo.

San Costanzo-Sant’Orso Il derby fanese costituisce allo stesso tempo uno scontro tra matricole e uno scontro vitale nei bassifondi. Deve riprendere la marcia autoritaria della prima parte di campionato il Sant’Orso che non può permettersi altri passi falsi per non perdere terreno dalla zona che conta correndo il rischio di lasciarsi risucchiare dalla zona calda. È prigioniero del dovere il fanalino di coda San Costanzo, chiamato a sbloccarsi in casa per risalire la corrente. Sulla panchina dei biancazzurri debutta Antonio Crespi, illustre ex dell’incontro avendo scritto sull’altra sponda pagine importanti prima da calciatore poi da allenatore. Non sarà una partita come le altre nemmeno per il centrocampista Mattioli, arrivato a dicembre al Sant’Orso dopo una prima parte di campionato disputata col San Costanzo, dove è risultato tra i più positivi.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS