Prime unioni civili a Sant’Elpidio a Mare: la cittadinanza si divide

A settembre sono convolate a nozze due coppie di donne

Le prime due domeniche di settembre hanno visto il sindaco di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi, celebrare le sue prime unioni civili. Due coppie di donne si sono giurate amore eterno nella Sala dei Ritratti nel palazzo comunale.

Su questi matrimoni non sono mancati commenti di ogni tipo, non solo al bar ma specialmente sui social: alcuni elpidiensi hanno voluto esprimere il loro pensiero contro questo momento di gioia, creando polemiche e dividendo la città in due fazioni: pro e contro queste unioni. Si sono confuse libertà civili con valori religiosi: “Il vero matrimonio è quello tra uomo e donna”, “è una cosa che proprio non riesco ad accettare, in natura o in qualsiasi altra cosa, c’è sempre maschio e femmina”. E ancora “non è quello che ci è stato insegnato”. E anche se il matrimonio viene definito come contratto firmato di fronte ad una terza persona, in questo caso il Primo Cittadino che certifica l’unione di due persone, molti fanno fatica ad accettare che queste possano essere dello stesso sesso.

Altrettanti concittadini delle due coppie di donne che si sono unite in matrimonio, si sono invece congratulati e hanno semplicemente fatto gli auguri di una lunga e felice vita insieme; lo stesso sindaco Terrenzi ha definito le cerimonie davvero belle e gioiose. Ma la questione è destinata ancora a far discutere. 

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS