Primavera (Nos): “La mozione sulla sanità non verrà ritirata”

La conferenza stampa sulla mozione sanità del centrosinistra

Intanto continua la raccolta firme per chiedere più investimenti sulla sanità del Piceno e sambenedettese

“Non se ne parla di ritirare la mozione sulla sanità nel Consiglio comunale di sabato 26 marzo”, così Daniele Primavera, fondatore di Nos (Nuovi Orizzonti Sambenedettesi) e tra i promotori della mozione con cui si chiede il ripristino dei servizi all’ospedale Madonna del Soccorso e l’ospedale di primo livello a San Benedetto del Tronto.

Spiega: “Se ci sarà tempo si cercherà di discuterla, altrimenti verrà rinviata al prossimo consesso civico, in modo che si possa dibattere nella commissione Sanità. Vorrei fare presente che  non è obbligatorio il passaggio in commissione delle mozioni, ma se c’è chi ritiene che sia utile non  è un problema. In ogni caso spetta alla presidente Aurora Bottiglieri convocare la commissione”.
Ancora Primavera: “La mozione potrà essere ritoccata nelle parti non essenziali, ma dovranno rimanere i passaggi sostanziali, cioè gli investimenti per l’ospedale di primo livello a San Benedetto e il ripristino dei servizi al Madonna del Soccorso”.

La mozione è stata firmata dai consiglieri comunali Aurora Bottiglieri, Umberto Pasquali, Simone De Vecchis, Paolo Canducci e Annalisa Marchegiani.
Nell’isola pedonale di viale Moretti continua intanto la raccolta firme dei promotori della mozione per chiedere più investimenti sulla sanità del Piceno e sambenedettese.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia