Prima in campo: Passatempese a un passo dal titolo, è bagarre in zona playoff e play out

Francesco Fede, attaccante del Muccia

CALCIO – L’attaccante del Muccia Francesco Fede presenta il turno pre pasquale: “A Trodica siamo costretti a far punti, per gli osimani ormai è fatta”

di Enrico Scoppa

Non conosce feste il campionato di prima categoria girone C. Domani, sabato 20 aprile, quasi tutti in campo con un calendario di indubbio interesse quando mancano cinque giornate al termine della stagione. La classifica vedere la Passatempese leader indiscussa che vanta un rassicurante +13 nei confronti del Casette Verdini, e sarà proprio nello scontro diretto di domani che i gialloblu possono festeggiare l’approdo in Promozione. Agli osimani infatti, basterà conquistare un punto contro i diretti rivali per vincere matematicamente il campionato con quattro giornate d’anticipo. Sarà Francesco Fede, attaccante del Muccia (impegnato nel posticipo di giovedì 25 aprile col Trodica) a fare la lettura di una giornata di campionato  sicuramente interessante. Gli altri posticipi saranno Monte e Torre-Porto Potenza in programma mercoledì 24 alle 20.30 e Fiuminata Corridonia il 25 alle 16.30.

Il confronto Passatempese-Casette Verdini potrebbe chiudere la stagione nella corsa per il primo posto?

“Sicuramente sì. Tredici punti di vantaggio nei confronti del team guidato da mister Marinelli ed il confronto diretto tra le mura amiche, sono un’opportunità che la Passatempese deve assolutamente sfruttare”.

In zona playoff cosa potrà succedere nelle ultime giornate di campionato ?

“Almeno cinque squadre come Casette Verdini, Corridonia, Muccia, Cluentina e Pinturetta Falcor sono decise a tutto poter sognare in una probabile promozione”.

Tra le probabili, giustamente, c’è anche il Muccia dove gioca lei?

“Ci proveremo. Disponiamo di una buona squadra che può contare sull’appoggio di una tifoseria entusiasta che ci darà una grossa mano nella corsa verso un traguardo insperato alla vigilia del campionato e maturato strada facendo”.

Muccia non è sola in questa corsa?

“Sicuramente no. Metterei Corridonia, Cluentina, Pinturetta Falcor senza escludere Montemilone Pollenza e Fiuminata.Tutti i giochi sono aperti, ecco il bello di questo campionato: l’incertezza”.

La Cluentina ospiterà il Pioraco, il Fiuminata riceverà la visita del Corridonia e il Muccia sarà impegnato a Trodica. Tutte partite da non sbagliare?

“Gli errori non sono ammessi in questo particolare momento della stagione. Chi sogna i playoff deve assolutamente vincere e non sarà facile per nessuno”.

Col Trodica si prospetta un impegno non facile?

“Sicuramente per noi sarà un test verità, il confonto con il Trodica è motlo difficile. Se vogliamo pensare in grande dobbiamo assolutamente far punti, questo lo sappiamo bene”.

Non mancano gli interessi da coltivare nella parte bassa della classifica?

“Sicuramente no. Nonostante il Porto Potenza ha quasi un piede in seconda categoria, per almeno sei squadre, partendo dall’Urbis Salvia, tutto potrebbe ancora succedere nella lotta play out. Occhio quindi ad almeno tre partite: Monte e Torre-Porto Potenza, Urbis Salvia-Matelica e Cluentina-Pioraco”.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia