Presunti maltrattamenti in famiglia, bambina finisce in comunità

Il sindaco ha firmato un’ordinanza e la piccola resterà al sicuro fino al termine degli accertamenti

Il sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti, ha deciso di mettere al sicuro in comunità una bambina di origini straniere vittima di alcuni maltrattamenti in famiglia.

Il campanello d’allarme è scattato dopo alcuni racconti in classe della bambina. Sembrerebbe che abbia subito maltrattamenti e non ci è dato sapere se a livello fisico o psicologico. Una situazione di disagio per la piccola che ha fatto muovere in prima persona il sindaco di Senigallia che ha firmato un’ordinanza per il collocamento in comunità. La bambina resterà qui al sicuro fino al termine degli accertamenti sui presunti maltrattamenti.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia