“Presine all’uncinetto per beneficenza rifugiati ucraini”, appello di don Pio

“Ogni volontaria ne farà cinque a settimana”

“Cento donne di buona volontà per realizzare 2mila presine all’uncinetto al mese: il ricavato sarà devoluto alle famiglie della nostra parrocchia che ospitano gli ucraini in fuga dalla guerra”. Don Pio Costanzo lancia l’appello alle parrocchiane della chiesa Cristo Re di Porto d’Ascoli. “Presumendo che ogni presina venga venduta a cinque euro, contiamo di ricavare 10mila euro al mese”, sintetizza il sacerdote.
La proposta dell’ex curato è stata sposata dall’attuale parroco di Cristo Re don Gian Luca Rosati, che cercherà di imparare a usare l’uncinetto per contribuire alla causa. D’accordo anche don Dino Pirri che dal canto suo estende l’invito a realizzare le presine anche agli uomini.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS