Presidente Pettinari all’Istituto “Gentili” di Macerata: pronte le due palestre rimesse a nuovo

Il progetto è stato finanziato dal Miur

Proseguono i sopralluoghi nelle scuole della provincia di Macerata. Il Presidente Antonio Pettinari si è recato all’Istituto Tecnico Commerciale “Gentili” di Macerata dove si stanno concludendo i lavori di adeguamento sismico delle due palestre.

L’intervento, il cui progetto ammonta a 533mila euro ed è stato finanziato grazie a risorse provenienti da un bando del Miur – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – extra-terremoto, è consistito nel rinforzo del telaio in calcestruzzo armato e di alcune travi e pilastri, nella esecuzione di alcuni cordoli di fondazione e nel rifacimento della pavimentazione con la realizzazione dell’impianto di riscaldamento a terra.

La palestra del piano più in basso ha dimensioni regolamentari per attività sportive, ed è stata rivestita con un fondo di parquet, mentre la seconda ha una pavimentazione in gomma blu.

Inoltre, sono stati sostituiti tutti gli infissi e installati quelli in alluminio a taglio termico, dotati di vetri termici ad alta efficienza energetica e trattamento superficiale per l’abbattimento della luce solare entrante, e certificati contro gli urti. Infine, si è provveduto alla tinteggiatura esterna di tutto il fabbricato e, grazie alle economie di ribasso è stato possibile tinteggiare anche la superficie interna, compreso il tetto, ed effettuare delle migliorie sulle finiture e sui vetri degli infissi.

“Tra pochi giorni – afferma il Presidente della Provincia Antonio Pettinari – consegniamo alla scuola e alla comunità sportiva due palestre nuove, molto belle, sicure e pienamente efficienti. Una delle due per dimensione e caratteristiche consente l’attività di alcune discipline sportive; l’intenzione dell’Amministrazione provinciale, come ha sempre fatto in questi anni, è continuare a concedere tali attrezzature anche per attività extra scolastiche, per società sportive, con lo scopo agevolare lo sport tra i giovani. Naturalmente questa possibilità dovrà essere verificata anche alla luce della attuali disposizioni in relazione all’attuale emergenza sanitaria”.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia