Prelievo multiorgano, l’ultimo atto di generosità di una 83enne

L’intervento effettuato al “Murri” di Fermo

Un nuovo prelievo multiorgano è stato effettuato questa mattina alle prime luci dell’alba all’ospedale Murri di Fermo. La donatrice, una donna originaria di Fermo e residente a Porto San Giorgio, aveva 83 anni. Una donna generosa la cui famiglia ha senza alcun dubbio confermato la grande cultura del dono così radicata nel territorio e che si esprime, anche nel dolore, con un gesto di altruismo.

L’età media dei donatori marchigiani di organi e tessuti marchigiani è di 82 anni. Persone con una lunga vita ed una lunga storia da raccontare che mettono a dura prova il collaudato sistema di prelievo sviluppatosi al Murri negli ultimi anni, soprattutto grazie al direttore Luisanna Cola ed ai suoi collaboratori.
Fondamentale l’individuazione e la gestione del potenziale donatore, un iter che inizia nel pronto soccorso dell’ospedale, continua in rianimazione ed arriva a compimento in sala operatoria, coinvolgendo numerose figure professionali, tutte con un ruolo indispensabile. “Ogni donazione ci insegna qualcosa – commenta il personale del Murri impegnato nel trapianto multiorgano di oggi – In questa esperienza abbiamo imparato la forza e la determinazione di chi non ha dubbi nell’esprimere la propria volontà e quella delle persone amate. Un grande abbraccio alla famiglia della donatrice”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi