Postacchini “anziano” giovane, Monaco respinge Capomaggio sulla linea

PAGELLE MONTEFANO-JESINA – I voti dopo il pareggio per 1-1 firmato Alla e Trudo

Pagelle Montefano

DAVID 6: Gode di un pomeriggio tutto sommato tranquillo dove non deve compiere mai grandi interventi anche se fa correre qualche brivido ai suoi compagni e ai suoi tifosi con due uscite a vuoto che potevano costare caro soprattutto nella prima frazione dove per fortuna sul colpo di testa di Thiago Capomaggio ci mette una pezza Monaco ben appostato sulla linea di porta. Non ha colpe invece sulla rete subita che fa cadere la sua imbattibilità

MORAZZINI 6,5: Svolge ottimamente come al solito entrambi le fasi il terzino destro viola che è attento in fase difensiva e proposito in quella offensiva dove soprattutto nel secondo tempo si propone sempre accompagnando l’azione offensiva della sua squadra

DE.LUCA.EMANUELE 6: Controlla con attenzione e diligenza la sua fascia di appartenenza senza correre mai grandi pericoli, basta questo per dare il suo contributo alla causa(16 st DE.LUCA.GIOVANNI 6: Rispetto a suo fratello maggiore oltre alla fase difensiva si fa vedere anche in fase offensiva dove prova a dare il suo apporto con buoni risultati)

MONACO 7: Nel primo tempo sbroglia una situazione che davvero pericolosa allontanando sulla linea di porta il colpo di testa di Thiago Capomaggio mettendo una pezza all’errore di David. Per il resto ingaggia un bel duello anche dal punto di vista fisico con Trudo da cui esce spesso vincitore risultando sempre attento e solido per tutto l’arco dei novanta minuti. A inizio ripresa avrebbe anche la palla del raddoppio ma da ottima posizione calcia alto sprecando tutto

POSTACCHINI 7: Nonostante la sua carta d’identità dice classe 2004 gioca ormai con grande consapevolezza e la tranquillità sfornando una prova simile al suo compagno di reparto con cui forma una coppia davvero ben collaudata e granitica. Attento e puntuale negli interventi quando viene chiamato in causa anche sotto il profilo del gioco aereo. Prova impeccabile

ALLA 7: Rompe l’equilibrio siglando la rete del momentaneo vantaggio con una punizione velenosa da posizione defilata che inganna Pistola e si spegne in fondo al sacco. Per il resto è sempre molto presente nella manovra della sua squadra dove tocca una miriade di palloni che gestisce sempre con grande precisione e lucidità

SINDIC 6,5: Solita prova di grande quantità e qualità in mezzo al campo per il centrocampista di origine serba che oltre a fare tanta densità lottando e combattendo con i suoi avversari su ogni pallone è sempre insidioso anche su calcio piazzato dove si rende pericoloso in due circostanze ma prima l’imprecisione e poi Pistola non gli permettono di mettere il suo sigillo sul tabellino dei marcatori. Dal suo piede nasce sempre qualcosa di pericoloso soprattutto nella ripresa dove mette diversi cross insidiosi che trovano sempre i suoi compagni in area di rigore

DI.MATTEO 5,5: Prova in ombra per l’esterno offensivo viola che non riesce mai a entrare veramente nel vivo del gioco chiamato poco in causa dai suoi compagni. Prova con qualche spunto a creare scompiglio alla difesa leoncella ma senza grandi esiti. Viene sostituito nella ripresa(16 st LATINI 6: Porta nuova linfa nel reparto offensivo mettendo in campo grande agonismo e generosità. Si rende pericoloso su un cross di Sindic dove di testa è bravo ad anticipare un incerto Pistola ma il suo colpo di testa si perde a lato)

PALMUCCI 6,5: Quando si accende con la palla tra i piedi dà sempre la sensazione di essere pericoloso e poter invitare qualcosa per i suoi compagni come a inizio ripresa dove serve Monaco che però spreca tutto al termine di una grande azione personale. Sfiora la rete in due circostanze prima nel primo tempo con una conclusione di prima intenzione che si perde di poco a lato e poi nella ripresa di testa su punizione di Sindic dove trova però un super Pistola a sbarrargli la strada(40 st STAMPELLA sv)

PAPA 6,5: Prova di grande sacrificio e applicazione per la punta viola che è molto bravo a fare il lavoro sporco facendo a sportellate con Lucarini e Thiago Capomaggio prendendo spesso posizione riuscendo a fare salire la sua squadra. Nel primo tempo sfiora la rete del possibile due a zero mentre nella ripresa recrimina per un possibile fallo nei suoi confronti in area di rigore e per un possibile fallo su Lucarini che ha portato all’annullamento della rete del due a uno messa a segno da Stampella su suo invito

BONACCI 6: Solita prova di grande dispendio fisico e sacrificio per il capitano viola che corre dietro a tutti dal primo all’ultimo minuto risultando spesso prezioso anche in fase di ripiegamento oltre a cercare di far male anche in fase offensiva dove si fa vedere con qualche accelerazione delle sue che mette in affanno la difesa ospite. Nel complesso una prova sufficiente

All. MARIANI 6,5: Il suo Montefano manca l’appuntamento con la seconda vittoria consecutiva dovendosi accontentare del pareggio che permette ai viola di inanellare il quinto risultato utile di fila in campionato e di stabilirsi in piena zona playoff. Pareggio che lascia grande amaro in bocca alla sua squadra che ha dato sempre la sensazione di essere in controllo della gara e per quanto creato avrebbe meritato qualcosa in più ma dopo un primo tempo chiuso in vantaggio i suoi hanno il demerito di non chiudere il match e nell’unico vero tiro in porta subito nell’arco del match incassano il pareggio e nonostante poi il forcing finale con un goal dubbio annullato e le diverse occasioni create i viola la sua squadra non riesce a trovare il guizzo vincente per portare a casa l’intera posta in palio. Ora un po’ di riposo e poi da Martedì si inizierà a pensare alla prossima gara che vedrà il Montefano di scena sul neutro di Villa San Filippo affrontare il Chiesanuova dove i viola tenteranno di allungare la serie positiva

****

Pagelle Jesina

PISTOLA 6: Non è esente da colpe sulla rete subita dove si fa sorprendere dalla punizione velenosa di Alla. Dopo un’uscita a vuoto nella ripresa che poteva costare cara con Latini che però non lo castiga si riscatta nel finale di match dove prima si supera sul colpo di testa di Palmucci e poi si oppone anche sulla punizione di Sindic dai venticinque metri salvando così il risultato

GRILLO 6: Controlla con attenzione e diligenza la sua fascia di appartenenza limitando al minimo la catena di sinistra del Montefano anche se poi nella ripresa si prende più di qualche rischio entrando in scivolata su Papa con il direttore di gara che però lascia correre scatenando le proteste dei giocatori e della panchina viola

GIOVANNINI 6: Come il suo compagno di squadra Grillo sull’altra fascia si limita a svolgere la fase difensiva dove non dà mai la sensazione di andare in affanno contro i suoi avversari di turno. Si vede poco invece in fase offensiva

CAPOMAGGIO.THIAGO 7: Prova di grande solidità del centrale difensivo leoncello che risulta attento e concentrato per tutto l’arco dei novanta minuti sia nelle chiusure sia negli interventi. Bene anche nel gioco aereo dove fa valere tutta la propria fisicità sia in fase difensiva sia in fase offensiva dove nel primo tempo per poco non punisce l’uscita a vuoto di David ma non aveva fatto i conti con un super Monaco. Prova impeccabile

LUCARINI 6,5: Anche per lui prova simile al suo compagno di reparto anche se nel finale di match va un po’ in affanno prendendosi anche qualche rischio come quando protegge l’uscita di Pistola dall’arrivo di Papa che però gli soffia la palla e la offre a Stampella che sigla la rete del vantaggio ma per sua fortuna l’arbitro fischia un fallo nei suoi confronti. Per il resto è sempre attento e solido sia dal punto di vista difensivo sia dal punto di vista del gioco aereo

ZANDRI 7: È uno dei più propositivi nelle file della Jesina. Da una sua punizione tagliata nella ripresa nasce la rete del pareggio di Trudo. Per il resto risulta molto presente in mezzo al campo sia in fase di interdizione davanti alla difesa sia in fase offensiva dove si fa vedere con qualche progressione palla al piede e da una di queste nel primo tempo fa ammonire Monaco

ZAGAGLIA 6,5: È il metronomo del centrocampo leoncello risultando molto presente nella manovra della sua squadra a cui dà ordine, geometrie e qualità con buoni risultati. È molto bravo anche a cucire la zona tra difesa e centrocampo chiudendo sempre al meglio le linee di passaggio al Montefano nel primo tempo ci riesce nella ripresa non riesce ad essere efficace come nella prima frazione

RE 5,5: Si vede davvero poco in fase offensiva dove non riesce mai a trovare lo spunto giusto per poter fare male alla difesa locale. Meglio in fase difensiva dove tenta di aiutare i suoi compagni anche se a volte si fa saltare troppo facilmente. Prova non del tutto sufficiente(28 st CAPOMAGGIO.POLO 6: Entra in campo portando tanta densità e grande agonismo in mezzo al campo)

PESARESI 5: Parte tra le linee dietro a Trudo ma viene sempre ben controllato da Monaco e Postacchini che non gli danno il modo di giocare la palla tranquillamente e di poter inventare qualcosa di pericoloso per i suoi compagni. Non riesce mai a rendersi pericoloso dalle parti di David. Non la sua migliore giornata

MARCUCCI 5: Si vede poco sull’out di sinistra dove risulta fuori dal gioco toccando pochissimi palloni e non riuscendo mai a trovare la fiammata per rendersi pericoloso. Impegno e applicazione non mancano sicuramente ma senza grande incisività. Viene sostituito nella ripresa(22 st CIAVARELLA 6: Aiuta i suoi compagni in fase di ripiegamento nel maggior momento di pressione del Montefano)

TRUDO 7: È lui il trascinatore assoluto di questa Jesina di cui è anche capitano oltre a essere l’uomo della provvidenza. Anche oggi in una gara dove si vede poco nell’unica occasione che gli capita non la fallisce inserendosi al meglio sulla punizione di Zandri con una grande taglio sul primo palo siglando con una splendida girata di prima intenzione la rete del pareggio che equivale anche al suo terzo goal consecutivo risultando decisivo come nelle gare precendenti contro Tolentino e Sangiustese VP. Per il resto si vede davvero poco sempre ben controllato da Monaco e Postacchini anche se quando riceve palla e si accende dimostra sempre di essere pericoloso. Leader assoluto e giocatore di categoria superiore

All. STRAPPINI 6: La sua Jesina porta a casa un punto d’oro da uno dei campi più difficili del campionato di Eccellenza dove il Montefano è imbattuto da più di un’anno inanellando con questo pari il terzo risultato utile consecutivo che permette ai leoncelli di rimanere alle soglie della zona playoff a meno uno proprio dai rivali odierni che occupano l’ultimo posto della griglia spareggi. La sua squadra dopo un primo tempo accorto e ordinato sia in fase difensiva sia in fase di non possesso dove capitola su una punizione di Alla nella ripresa i suoi dopo aver rischiato di capitolare trovano il pareggio in una delle poche occasioni avute durante il match dimostrandosi squadra cinica e po nel finale la sua squadra è brava a compattarsi e con grande determinazione e coesione si difende dagli assalti del Montefano fino al triplice fischio. Ora il giusto riposo e poi da Martedì testa alla prossima gara che vedrà i leoncelli affrontare tra le mura amiche il Castelfidardo per cercare la seconda vittoria consecutiva davanti al proprio pubblico dopo quella di settimana scorsa contro la Sangiustese VP

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS