Portuali Ancona, Caimmi è il nuovo direttore sportivo

PRIMA CATEGORIA – La società dorica è al lavoro per confermare mister Ceccarelli, le parti si incontreranno a breve

A distanza di una settimana dal playout del girone B vinto ai danni della Castelfrettese poi retrocessa in Seconda categoria, i Portuali Ancona hanno ufficializzato l’arrivo del nuovo direttore sportivo che risponde al nome di Giacomo Caimmi. A confermarlo è il direttore generale del club Luca Cesaroni: “L’accordo è stato raggiunto in poco tempo, siamo contenti di avere in società un direttore sportivo come Giacomo Caimmi che peraltro conosce alla perfezione il campionato di Prima categoria. Nei prossimi giorni ci incontreremo anche con Stefano Ceccarelli, il tecnico che ha legato il suo nome alla rinascita del club. L’idea è quella di andare verso una riconferma con la speranza di avere un po’ più di fortuna rispetto alla stagione appena conclusa”. Il riferimento non può che essere ai tanti infortuni che hanno caratterizzato la stagione dei Portuali, seconda squadra del capoluogo di regione dopo l’Ancona approdata nel campionato di Eccellenza: “Quella appena conclusa – puntualizza lo stesso Luca Cesaroni – è stata una stagione all’insegna della sofferenza. Purtroppo ci siamo ritrovati a fare i conti con una serie di infortuni anche gravi. Abbiamo stabilito anche una sorta di record, ma nessuno in società di certo ambiva a raggiungere questo traguardo. Mister Ceccarelli proprio a causa di questi infortuni non è mai riuscito a confermare per due gare consecutive la stessa formazione. Come se non bastassero gli infortuni patiti ad inizio stagione, ci siamo ritrovati anche alcuni elementi presi nel mercato di dicembre subito fuori causa dopo un paio di gare nel girone di ritorno. Peggio di cosi non poteva andare“. Una cosa è certa, quando sembrava che la situazione era giunta a un punto di non ritorno, è arrivato il successo sul campo della Castelfrettese permettendo ai Portuali di mantenere la Prima categoria. Un playout, quello giocato al Fioretti, iniziato nel peggiore dei modi con la formazione di casa che era andata in vantaggio dopo pochi minuti. In quei frangenti è venuto fuori lo spirito dei Portuali: “E’ stata una partita all’insegna della sofferenza e i ragazzi, così come il tecnico, sono stati davvero bravi a non perdere la testa riuscendo a ribaltare il risultato fino al definitivo 3 a 1. Mai più una sofferenza come quest’anno, sia per noi dirigenti che per la squadra”. Direttore sportivo e tecnico a parte, accordo vicino anche per quello che riguarda il campo da gioco con i Portuali che anche il prossimo anno dovrebbero giocare le gare interne al Paolinelli in via I° Maggio.

Claudio Comirato
Author: Claudio Comirato

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS