Porto Sant’Elpidio, Finori superlativo: Monserrat ultimo a mollare

Le pagelle di Trodica-Porto Sant’Elpidio

Trodica

Battistelli 5,5 non ha granchè da fare nella prima mezz’ora poi si fa sorprendere un passo troppo avanti da Sartori che lo infila da lontano, non può nulla sul diagonale di Gibellieri e nel secondo tempo resta praticamente disoccupato

Ciccalè 6 controlla la corsia destra nella prima frazione senza concedersi distrazioni, esce a inizio ripresa per avere maggior propulsione su quel lato (49’ De Martino 6 poco più di venti minuti in cui prova qualche strappo in avanti prima di uscire per un problema fisico 73’ Catinari sv)

Stortini 6 nel primo tempo resta più accorto mantenendo la posizione, nella ripresa staziona assiduamente nella metà campo avversaria provando ad aprire una breccia sulla sinistra

Monserrat 6,5 fa buona guardia su Gibellieri che ferma in diverse occasioni nel primo tempo, ma non arriva a mettere una toppa sul 2-0, nella ripresa è meno impegnato a difendere e prova a impostare dal basso con i lanci e va vicino a riaprire la partita con un’inzuccata da corner che esalta i riflessi di Finori

Tartabini 5,5 adattato per esigenza a centrale difensivo accusa qualche titubanza e si fa prendere d’infilata in occasione del raddoppio

Romagnoli 5,5 nel consueto ruolo di playmaker non riesce subito ad adattarsi alle nuove geometrie della squadra sbagliando insolitamente qualche pallone di troppo

Emiliozzi 6,5 ci mette tanta grinta e determinazione soprattutto nella ripresa, ma il suo spendersi lo limita nella lucidità di alcune giocate

Panichelli 6 anche lui fa tanto lavoro in mezzo al campo recuperando palloni e tantando anche l’inserimento su uno di questi trova la deviazione che potrebbe riaprire la partita, ma Finori compie un miracolo alzando sulla traversa

Ferreyra 5,5 stretto tra i due centrali di difesa blucerchiati trova raramente il modo di liberarsi anche per fare da sponda, procurandosi solo una chance con un diagonale deviato al quarto d’ora (49’ Wali 5,5 prova a sfruttare le sue doti, ma come Ferreyra è ben controllato)

Titone 6 soffocato dalla guardia asfissiante di Misin, si accende a sprazzi nei quali riesce però a creare sempre pericoli

Sejfullai 5,5 parte bene e si vede annullata una rete dopo cinque minuti, poi però si spegne presto

All. – Buratti 6 la squadra parte bene e crea anche i presupposti per il gol, poi quando si trova in svantaggio si smarrisce e incassa la seconda rete proprio prima di tornare negli spogliatoi. I suoi cercano con grande generosità la rimonta nella ripresa, ma non sono fortunati nelle tante mischie e quando hanno l’opportunità nitida trovano un Finori in giornata di grazia a tenere la propria porta inviolata

Atletico P. S. Elpidio

Finori 8 dopo un primo tempo senza troppi problemi, nella ripresa compie almeno tre prodezze su Panichelli, Emiliozzi e Monserrat che permettono di mantenere la porta inviolata e conservare il risultato impedendo al Trodica di riaprire la partita

Amici 6 soffre inizialmente Sejfullai, ma con il passare dei minuti riesce a prendergli le misure e contenerlo senza faticare troppo

Di Sante 6,5 la copertura di Misin gli permette grande libertà per spingere a sinistra dove mette in mostra buone capacità atletiche e tecniche

Misin 7 si incolla a Titone a cui non concede respiro limitando efficacemente e costringendolo a cercare spazi lontano dall’area blucerchiata

Carafa 6,5 regge bene il duello fisico con Ferreyra e pur con qualche affanno riesce nella ripresa a concedere poco in area di rigore agli avanti avversari

Squarcia 6,5 il giudizio sulla sua prestazione si discosta poco da quanto detto per Carafa, nella ripresa la pressione del Trodica è incessante e crea apprensioni, ma nelle tante mischie nei sedici metri lo spazio per la zampata gli attaccanti di casa non lo trovano mai

Fuglini 6,5 copre bene gli spazi sul settore destro della linea mediana e aiuta molto nei ripiegamenti difensivi riuscendo spesso a rallentare la manovra del Trodica (76’ Forò sv)

Capiato 7 trova subito la posizione giusta in mezzo al campo per non consentire ai padroni di casa di sviluppare la manovra in maniera fluida, riuscendo a contendere il predominio del centrocampo a Romagnoli e compagni, nella ripresa è costretto ad abbassarsi schermando sempre in modo molto puntuale la retroguardia

Gibellieri 7 il suo movimento su tutto il fronte offensivo porta sempre scompiglio, trova più volte Monserrat a sbarrargli la strada nel primo tempo, ma rimane caparbio e con uno scambio in velocità splendido trova lo spazio per piazzare il colpo al tramonto dei primi quarantacinque minuti. Nella ripresa si spende nel pressare e cercare di tenere su il pallone per far respirare la squadra, ma resta spesso troppo solo (90’ Gabaldi sv)

Carillo 7 si muove bene tra le linee dove crea più di un grattacapo, mostra anche buone doti tecniche e ottima intesa con Gibellieri nello scambio che porta al raddoppio (82’ Vallasciani T. sv)

Santori 7 sembra essere quello che fatica di più in mezzo al campo nella prima mezz’ora poi inventa con un sinistro forte e preciso il gol del vantaggio e cresce in presenza e personalità in mezzo al campo (86’ Vallasciani M. sv)

All. – Palladini 7 prepara bene la partita e adatta presto i suoi ragazzi alla situazione della gara, trovando presto le soluzioni per limitare i rischi alla propria porta e piazzare al momento giusto i colpi per il k.o. Nella ripresa tanta sofferenza con il Trodica che ci mette grinta e determinazione, ma alla fine sono i suoi ragazzi a ritrovare il successo

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS