Porto Sant’Elpidio con un’assenza pesante, la Biagio si affida al suo dodicesimo uomo

Ottavio Palladini, allenatore Porto Sant'Elpidio

ECCELLENZA – Mister Palladini deve fare a meno di Bordi, biagiotti al completo in vista della delicata sfida play out

Porto Sant’Elpidio e Biagio Nazzaro si daranno battaglia per l’ultimo atto della stagione. Un play pout tutto da vivere al Ferranti dove gli elpidiensi hanno due risultati su tre a disposizione per conservare la categoria, ai biagiotti serve solo un “2” per evitare la Promozione. Sarebbe un incubo per la formazione di Chiaravalle e una tifoseria che vive in simbiosi con la squadra.

In casa Porto Sant’Elpidio peserà e come l’assenza dello squalificato Bordi. Senza di lui mister Palladini potrebbe optare per un cambio di modulo con un 4-3-3 che già aveva proposto lo scorso 8 maggio proprio contro la Biagio che bene aveva fatto con il 3-1 in favore proprio degli elpidiensi, oppure riconfermare il “suo” 3-5-2. In casa Biagio invece dovrebbero essere tutti abili e arruolabili in vista di un match in cui non sono ammessi passi falsi di alcun genere e un solo risultato utile al termine dei 90 (o 120 se necessari) minuti. Nella rifinitura di questa mattina i tifosi hanno sostenuto e incitato i ragazzi e si prevede un vero e proprio esodo al Ferranti di Porto Sant’Elpidio. Un fattore determinante per le sorti della Biagio.  Dirigerà il match Federico Batini della sezione di Foligno.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia