Porto Recanati, l’analisi positiva sul bilancio dell’assessore Sabbatini

Angelica Sabbatini

 

E’ tempo di bilanci, in tutti i sensi, a Porto Recanati. “Per quanto riguarda l’assestamento generale e la salvaguardia degli equilibri si registra il permanere degli equilibri di bilancio sia per quanto riguarda la gestione di competenza che per quanto riguarda la gestione dei residui e di cassa – dice l’assessore al Bilancio Angelica Sabbatini – Non sono stati segnalati da parte degli uffici ulteriori debiti fuori bilancio oltre a quelli per i quali risultano già in essere fonti specifiche di finanziamento. Le previsioni di bilancio risultano coerenti e non vi è, ad oggi, la necessità di adottare ulteriori provvedimenti conseguentemente l’intero bilancio di previsione risulta coerente rispetto alla normativa attualmente in vigore in materia di equilibri di bilancio”.

All’ordine del giorno anche la 5° destinazione dell’Avanzo di Amministrazione accertato in sede di consuntivo 2020. La destinazione insieme all’iscrizione in entrata di trasferimenti da Ministeri e Regione genera una variazione di bilancio di complessivi € 809.442,00.

“Abbiamo trasferimenti per circa € 216.000,00 di cui € 73.256,25 derivanti da ristori specifici, governativi per le minori entrate. Sempre Ministeriali sono i fondi erogati per l’organizzazione dei centri estivi per € 30.700,00 e i fondi erogati per il sostegno alimentare per € 53.300,00. Per i tramite della Regione registriamo inoltre il finanziamento ad integrazione del progetto PRIMM2020 per € 53.709,00 e del progetto MIGRANTI 2019-2020 per € 4.819,00” afferma la Sabbatini.

Per quanto riguarda la destinazione dell’Avanzo di Amministrazione ricordiamo che lo stesso, approvato con delibera di Consiglio del 14 giugno scorso, presentava una quota libera pari ad € 873.347,00 e una quota vincolata per € 2.521.409,00. “Della quota vincolata, per la maggior parte composta dal Fondo Funzioni Fondamentali, impieghiamo € 120.000,00 in favore di famiglie ed imprese cittadine le cui condizioni economiche avverse sono imputabili al perdurare dello stato di emergenza sanitaria. A questi vanno aggiunti gli oltre 50.000,00 € del sostegno alimentare per un totale di aiuti economici pari ad € 170.000,00. Solo per inciso sottolineamo che, mentre il fondone assegnato a Porto Recanati lo scorso anno era di circa € 1.424.000,00, quest’anno il decreto di riparto ci assegna € 60.000,00. Questo per dire che si è verificato esattamente quanto previsto e quanto dichiarato dalla sottoscritta e che la scelta di “non spendere tutto e subito” garantisce ai cittadini di Porto Recanati la sicurezza di poter ricevere dal comune gli aiuti economici di cui avranno bisogno anche nel perdurare della emergenza sanitaria che ricordo essere stata prorogata.

Ritornando al risultato di amministrazione, andiamo ad indicare gli impegni di spesa previsti per un totale di € 453.800,00 per lo più impiegati in servizi alla cittadinanza:
€170.000,00 per il rifacimento di piani stradali particolarmente ammalorati per lo più in zona Scossicci, in via Cristoforo Colombo – ambo i sensi, dalla confluenza con la provinciale fino alla rotatoria, in via Marco Polo per gran parte della strada e ma anche in via san Giovanni Bosco nel tratto compreso tra via Accardo e piazza Brancondi;
€ 85.000,00 per la manutenzione delle piste ciclabili e dei parchi, soprattutto la manutenzione dei giochi esistenti e l’acquisto di nuovi nei parchi più frequentati.
€ 55.000,00 per la zona Paradiso Azzurro fino al Capannone Nervi con il completamento dei lavori di recinzione e la realizzazione di un’area di manovra, al termine di via dei Cementieri, a ridosso del Capannone
€ 40.000,00 per la manutenzione straordinaria delle scuole e l’acquisto di nuovi arredi in previsione della riapertura
€ 20.000,00 per dotare di strumenti telefonici ed informatici i nuovi spazi culturali come il Museo del Mare (che non ha mai avuto una linea telefonica) o la linea internet all’interno del Castello Svevo o una dotazione hardware all’interno della biglietteria dell’Arena e del prossimo nuovo Ufficio di Informazione Turistica e Centro di Formazione Permanente che, ve ne do notizia, verrà organizzato all’interno dei locali dell’immobile Kursaal ed € 50.000,00 per poter far fronte alle spese organizzative relative alla Granfondo Nibali – 5mila Marche che ricordo essere tappa inserita anche nel Tour Mondiale delle Granfondo e per la quale si prevedono numerose partecipazioni con relativi bisogni di erogazione di servizi e anche per poter ospitare l’esibizione delle frecce Tricolore in occasione del Giubileo Lauretano previste, oltretutto nella giornata dedicata la nostro Santo Patrono.

“Da sottolineare il voto contrario dei gruppi d’opposizione presenti – UPP e CITTÀ MIA – che, in questo manifestano contrarietà anche alle azioni in favore dei cittadini economicamente più deboli e ad interventi di opere pubbliche in favore delle scuole o necessarie e urgenti come quelle della zona Paradiso Azzurro o del ripristino dei manti stradali nel quartiere Scossicci”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia