Porto d’Ascoli-Grottammare, è derby in riva al mare

De Cesare, centrocampista Porto D'Ascoli

ECCELLENZA – La squadra di casa con i dubbi Shiba e De Cesare, il team di Zazzetta cerca la prima vittoria

Derby in riva al mare per Porto d’Ascoli e Grottammare che domani (domenica, fischio d’inizio ore 15.30) collideranno nella sfida del “Ciarrocchi”. Una gara che si giocherà a porte chiuse ma in palio ci saranno sicuramente punti già importanti che nessuno vuole lasciare per strada.

La squadra di Zazzetta è reduce dal primo punto in campionato impattando a reti bianche contro la Biagio Nazzaro, dopo la sconfitta contro L’Azzurra Colli nella prima in campionato. Il Grottammare, guidata da Galli in attacco, non ha sicuramente giocato una grandissima partita in termini di qualità e sta cercando la via giusta per migliorare le proprie prestazioni. L’eroe delle prime giornate è stato sicuramente l’estremo difensore Palanca, questo a sottolineare quanto le difese abbiamo sicuramente fatto maggior mole degli attacchi. In termini di possibilità nelle scelte, mister Zazzetta avrà tutti  disposizione per il match che deve far guadagnare ancora punti in classifica.

D’altro canto, il Porto D’Ascoli arriva alla sfida del Ciarrocchi dopo un dispendioso e pirotecnico pareggio in coppa contro l’Atletico Ascoli. La squadra di Zappalà ha mostrato l’ormai consueto ottimo gioco quadrato, nonché la forza del suo reparto offensivo. Dalla sfida di mercoledì è uscito malconcio proprio uno dei grandi ex di giornata, Nicolò De Cesare, che per sette anni ha vestito la maglia del Grottammare indossando anche la fascetta da capitano. Una noia alla coscia sinistra che sembrerebbe però già rientrata. Sicuramente davanti sarà pronto bomber Napolano. Shiba, out per infortunio in coppa, potrebbe di nuovo non essere del match, in quel caso pronto il 4-3-3 di Zappalà con il tridente formato da Cinaglia, Battista e, appunto, Napolano.

Ti potrebbero interessare