Portano giovane nell’appartamento con l’inganno poi la violentano: arrestati

I fatti risalgono allo scorso aprile, ieri le ordinanze

Nel tardo pomeriggio di ieri (2 febbraio) i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona con la collaborazione di personale della Squadra Mobile di Macerata hanno dato esecuzione a due Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere, emesse dal Giudice per le Indagini Preliminari di Macerata a carico di due italiani di 44 e 52 anni, gravati da indizi di colpevolezza in merito al reato di violenza sessuale di gruppo commessa lo scorso aprile ai danni di una 35enne anconetana.

La delicata attività investigativa condotta da questa Squadra Mobile e coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, trae origine dalla refertazione della vittima avvenuta presso l’ospedale di Torrette immediatamente dopo la violenza e, successivamente, da parte dell’Unità di Crisi istituita presso il nosocomio Salesi di Ancona, specializzato nella refertazione delle violenze sessuali.
Le successive capillari indagini degli investigatori della Sezione della Squadra Mobile che si occupa di reati di genere, hanno consentito l’inequivocabile individuazione dei due responsabili della violenza sessuale, consumata in un appartamento di proprietà di uno degli indagati dove la vittima era stata condotta con l’inganno.
Dopo le formalità di rito esperite negli uffici della Questura di Ancona, i due arrestati sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria Procedente.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS