Più di 2.500 foto e video pedopornografici nel pc, arrestato

Il materiale rinvenuto ritraeva minori tra i 6 e i 12 anni coinvolti in atti sessuali con adulti

In questo periodo di emergenza epidemiologica, caratterizzato da un aumento esponenziale dei crimini informatici legati anche alla pedopornografia online, gli investigatori del Compartimento Polizia Postale di Ancona, hanno arrestato un uomo di 53 anni, residente a Senigallia per la detenzione di oltre 2500 files e video pedopornografici.
Il materiale rinvenuto ritraeva minori tra i 6 e i 12 anni coinvolti in atti sessuali con adulti.

L’indagine, coordinata dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, Centro Nazionale per il Contrasto alla pedopornografia Online, trova la propria fonte in una denuncia per il cd. Codice Rosso raccolta dal Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni “Campania” di Napoli.
L’attività di perquisizione delegata dall’Autorità Giudiziaria Campana ha permesso di trovare ulteriori files e video di carattere pedopornografici sul pc dell’indagato. Gli operatori a seguito di un’attenta e scrupolosa analisi del materiale informatico rinvenuto nell’abitazione si sono trovati di fronte ad un vero e proprio archivio, catalogato per genere, dei files memorizzati. Da qui, vista l’ingente quantità e qualità del materiale nonché la modalità di catalogazione della stessa, gli investigatori del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Ancona hanno proceduto all’arresto in flagranza, per reato diverso da quello per cui si procedeva, aprendo un nuovo procedimento presso la Procura della Repubblica di Ancona. Il P.M. di turno, avvisato dell’avvenuto arresto, ha disposto la misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia