Pigini si gode il miracolo Castelfidardo: “Siamo orgogliosi di vederci così in alto”

Pigini e Lauro, grandi protagonisti di questa stagione

SERIE D – Il co-presidente ripercorre le tappe di un’annata super fino a questo momento

Quinto posto a pari merito con il Cynthialbalonga e un ruolino di marcia impressionante. Il Castelfidardo da Cenerentola del girone F si è tramutata in una vera e propria certezza. “Vedere la squadra così in alto ci inorgoglisce molto – afferma il co-presidente Fausto Pigini – Ci dispiace invece che i nostri tifosi non possano vedere all’opera questi ragazzi che ogni partita danno tutto in campo. Avere gli stadi chiusi e una squadra cosi performante è triste. Con il tifo che ha il Castelfidardo, i ragazzi avrebbero potuto avere una marcia in più. E’ un vero peccato”.

Da neo promossa, il plauso è doppio sia alla dirigenza che allo staff tecnico di mister Lauro. “Una forza importante di questo Castelfidardo sono i giovani – prosegue Pigini che in società riveste anche il ruolo di scouting – Abbiamo fatto una campagna mirata senza farci abbindolare dalle parole dei procuratori. Volevamo determinati profili, li abbiamo esaminati e presi. Direi che i risultati ci stanno dando ragione”.

Elementi che poi la società ha affidato alle sapienti mani di mister Maurizio Lauro. “E’ un professionista calato tra i dilettanti. Lavora molto coi giovani, cura tutti gli aspetti della squadra e degli avversari. Impiega tante ore a impartire la sua idea di tattica. Il gruppo lo segue. Nulla viene per caso. Le basi per affrontare questa serie D, dopo la retrocessione di due anni fa, sono state messe già lo scorso anno creando una squadra che potesse già competere in D. Con l’inserimento dei giusti innesti si è venuto a creare tutto questo”.

Domenica c’è il Campobasso, ormai dichiarata la candidata numero uno al successo finale. Un importantissimo banco di prova per il Castelfidardo. L’idea di tornare dal Molise con punti in tasca potrebbe avere le sembianze di un’impresa, ma i biancoverdi hanno dimostrato di non aver alcun timore reverenziale. Ne sono testimonianza i 13 risultati utili messi a segno ultime 14 partite. In questo lasso di tempo il Castelfidardo ha perso una volta sola, contro il Vastogirardi lo scorso 27 gennaio. Certo, ad Agnone si è rifatto, ma col Campobasso sarà tutt’altra storia.

error: Contenuto protetto !!