Picchia la moglie e le rompe il naso: in manette un 42enne

La donna era stata anche in passato vittima di violenze

Alle ore 4 di questa mattina, gli agenti delle Volanti della Questura di Ancona sono intervenuti in via Ascoli Piceno dove veniva segnalata una lite violenta tra coniugi.

Nell’occasione gli agenti, prontamente giunti sul posto, prestavano un primo soccorso alla vittima dell’aggressione, una donna sudamericana di 39 anni, la quale era riversa a terra con una copiosa fuoriuscita di sangue dal naso.

La donna, visibilmente scossa e dolorante, dichiarava che poco prima il marito anch’esso sudamericano di 42 anni, lì presente, l’aveva picchiata colpendola più volte con i pugni al volto, specificando che tali comportamenti si erano ripetuti anche nell’ultimo periodo.

Trasportata presso l’ospedale regionale di Torrette da un’ambulanza della Croce Gialla, la donna veniva refertata per sospetta infrazione ossa nasali, lesioni guaribili in 10 giorni salvo complicazioni. 

Visti i fatti e considerato che non era la prima volta che la donna subiva violenze del genere, l’uomo veniva arrestato per i reati p. e p. dagli artt. 572 c. 2 c.p., maltrattamenti contro familiari e conviventi con l’aggravante dello stato di gravidanza della vittima e 582 c.p., lesioni personali.

Dopo gli atti di rito, l’arrestato è stato associato presso le locali Camere di Sicurezza in attesa dell’udienza di convalida.