Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Picchia la madre per avere soldi: arrestato un 23enne

img

Il giovane maltrattava la donna da almeno due anni e spesso lo faceva per ottenere denaro per la droga

Si è conclusa nelle ultime ore una delicata attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile di Ancona, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona che ha avuto come epilogo l’arresto di un giovane italiano di 23 anni, sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, emesso dal Gip di Ancona, in merito ai reati di maltrattamenti e lesioni aggravate continuate nei confronti della madre dell’indagato

L’uomo viveva insieme alla donna e spesso inscenava, per futili motivi, liti furibonde in occasione delle quali la minacciava arrivando al punto di picchiarla, strattonandola e sferrandole pugni, tanto da causarle lesioni personali refertate dal pronto soccorso; l’ultima è avvenuto lo scorso settembre.

Da almeno due anni la donna era vittima di continue vessazioni e violenze da parte del figlio, spesso finalizzate ad ottenere denaro per l’acquisto di stupefacenti.

La richiesta di emissione di un adeguato provvedimento cautelare avanzata al Gip dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, è stata accolta ieri mattina. Gli agenti della Polizia di Stato, in borghese, lo hanno arrestato nella serata di ieri appena sceso dal treno e, subito dopo, è stato collocato agli arresti.

Quello sopra descritto è solo l’ultimo di una lunga serie di casi riguardanti le violenze domestiche. A tal proposito numerose sono le attività svolte dalla Divisione Anticrimine della Questura di Ancona, volte al contrasto del fenomeno dello Stalking, fattispecie di reato introdotta dal D.l. 11/2009 (art. 612 bis in tema di atti persecutori).

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!