Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Piano San Lazzaro – Le Grazie Juvenilia, in campo la storia del calcio dilettantistico anconetano

/
img
Roberto Trillini, presidente del Piano San Lazzaro

TERZA CATEGORIA – Le due realtà doriche si sfideranno sabato al Sorrentino di Collemarino

Una, la Juvenilia, è stata fondata nel 1955. L’altra, il Piano San Lazzaro, nel 1948 con la società granata che aveva chiuso i battenti nel 2010 per tornare poi operativa l’estate di tre anni fa. Pezzi di storia del calcio dilettantistico anconetano che sabato pomeriggio si ritroveranno al Sorrentino di Collemarino per la settima giornata nel campionato di Terza categoria girone D.

Le Grazie Juvenilia è senza dubbio la società calcistica più vecchia di Ancona essendo stata fondata nel lontano 1955. Attualmente la società gestisce, assieme alla Nuova Folgore, il campo sportivo di Vallemiano. Il Piano San Lazzaro invece, fondato nel 1948 ha chiuso, i battenti nell’estate del 2010 con la matricola che è stata utilizzata per far ripartire il calcio ad Ancona dopo la gestione Petocchi. Un sacrificio doloroso quello portato avanti dall’allora presidente Andrea Marinelli. A distanza di 6 anni un gruppo di dirigenti tra cui Roberto Trillini e Daniele Mascellini hanno deciso di ridare vita a questa società che è ripartita dalla Terza categoria ed ha attualmente un discreto numero di tifosi. Sabato pomeriggio queste due squadre si incontreranno al Sorrentino di Collemarino. Il Piano San Lazzaro si trova in testa alla classifica con 18 punti mentre la Juvenilia di punti ne ha 7 con la squadra che è allenata da mister Taieb, mentre sulla panchina del Piano siede mister Carletti, peraltro ex giocatore granata.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar
error: Contenuto protetto !!