Piane MG, struttura all’avanguardia pensando alla prossima stagione

PRIMA CATEGORIA – Il sodalizio fermano ai piedi di Montegiorgio non ha perso tempo: spogliatoi anti-Covid e migliorie. Parla pres Cotini

La stagione calcistica è praticamente andata a farsi benedire causa Coronavirus, ma nel fermano una società di Prima Categoria non se n’è stata con le mani in mano. Il Piane MG, sodalizio delle piane di Montegiorgio, non ha perso tempo ed ha approfittato della pausa per riammodernare la sua struttura. Gli spogliatoi anti-Covid, già pronti da qualche mese, sono un fiore all’occhiello. Basta guardare le foto (e il video correlato). Ogni tesserato, quando si riprenderà a giocare, avrà la sua postazione separata dagli altri per potersi cambiare in sicurezza, il suo armadietto e addirittura la sua gigantografia.

Nel settembre scorso la squadra allenata dall’intramontabile mister Giuseppe Malloni (quante esperienze in Serie D) aveva ripreso ad allenarsi in vista della stagione 2020-21. Sogno che però è rimasto un miraggio. “Magari c’è stato troppo ottimismo iniziale – ha detto il presidente del Piane MG Domenico Cotini -. Quest’anno non ripartiremo. Cosa ci vorrà? L’arrivo dei vaccini… Con i campionati fermi, comunque, la nostra società ha investito per il futuro programmando i prossimi anni. Gli spogliatoi anti-Covid sono una certezza, abbiamo poi adeguato la cucina e la sala per mangiare insieme (quando si potrà). C’è l’intenzione di allestire una piccola palestra e sul nostro tavolo c’è pure il progetto per recintare la struttura in una certa maniera”.

Cotini e la sua dirigenza ci hanno tenuto a ringraziare i molti sponsor che hanno contribuito nonostante il periodo complesso, senza tralasciare il gruppo squadra che si era messo a disposizione con molto entusiasmo per una stagione mai iniziata. “Il calcio ci manca, ma siamo testardi e non molliamo – ha sorriso Cotini -. Più in là vogliamo rinforzare anche la squadra (che da oramai quattro anni stanzia in Prima Categoria, ndr). Il desiderio? E’ che il nostro capitano Claudio Campanari, che aveva momentaneamente smesso per cause lavorative, possa essere parte integrante dei nostri progetti futuri, in un ruolo o in un altro. Lui è un nostro simbolo”.

 

 

 

error: Contenuto protetto !!