Petrucci, due falli gravi: Chajia e Scamacca non brillano

PAGELLE ASCOLI – Tanta quantità per Cavion, Padoin in affanno

di Matteo Rossi

LEALI 6: Alla fine si compensa l’errore sul calcio di punizione di Balkovec con il rigore questa volta deviato palo-fuori. Poca esplosività sul primo fatto, ottima nel secondo. In mezzo anche una parata a mano aperta.

PADOIN 5: Appare stanco dal 30′ del secondo tempo fino alla fine. Dalla sua parte arriva come un treno Balkovec che, con Bandinelli, forma la catena di sinistra dove i toscani hanno sfondato più volte. Non tutta colpa sua, ma in inferiorità decide di schiacciarsi in linea, con la prestazione che inevitabilmente ne risente.

BROSCO 6,5: Ad inizio gara si perde le uscite di Mancuso sulla trequarti quasi ogni volta. Poi ne prende le misure ma le marcature dentro l’area spesso purtroppo saltano. Arriva il primo centro in campionato con la zuccata di testa. Lo scorso anno ci aveva forse abituato troppo bene.

GRAVILLON 6: Ottimi i venti minuti finali ma è lui che non rimane in linea sul gol del vantaggio empolese. Due chiusure ottime in scivolata ma anche lui si perde Mancuso.

D’Elia 6: Positiva in fin dei conti la prestazione. Tornato in campo da titolare a Marassi era alla sua seconda partita consecutiva per novanta minuti in pochi giorni. Al di là di qualche sbavatura, gara che rimane attenta. Frattesi non fa granché per metterlo in difficoltà, vero, ma lui è comunque in partita.

CAVION 6,5: Ormai un tuttocampista come piacerebbe a molti allenatori. Il nuovo ruolo nel centrocampo a due si sta dimostrando anch’esso ottimo per un giocare che in termini di adattabilità unita alle prestazioni è sempre eccezionale. Grande impegno nelle uscite su Ricci e Dezi (ne deve praticamente guardare due..) ed è qualitativo nell’uscire con la palla. Nuovo ruolo, in cui c’è da crescere, ma grande applicazione anche oggi.

PETRUCCI 5,5: Pesano come macigni i due falli da cui sono scaturiti punizione del pareggio e rigore neutralizzato da Leali (il secondo davvero un intervento ingenuo). Però voglio andare forse controcorrente, anche oggi si è vista un piccola crescita in più come da Cosenza in poi. Un giocatore che piano piano sta cercando di trovarsi.

DA CRUZ 6: Pochino fino all’infortunio. Profondità sempre e solo nel lato esterno e per l’ennesima volta spesso tiene troppo palla. Però impegna molto la linea difensiva nel seguirlo, forse spaventati dalla rapidità. Esce prima di poter incidere.

42′ BRLEK 6.5: Da adattabilità di ruolo per i due moduli di Zanetti, ci mette un pelino troppo ad entrare in partita ma poi svolge il suo compito soprattutto in fase di ripartenza nella ripresa. Brignoli su supera sul suo tiro di collo.

NINKOVIC 6: Cross al bacio, uno dei suoi, per Scamacca che non segna. Un paio di belle giocate forse troppo lente per risultare efficaci. Spara alto un calcio di punizione. La doppia sfida da ex con Genoa ed Empoli non lo ha fatto uscire vincitore.

79′ GERBO 5,5: Corre e copre nel finale, ma l’Ascoli prende gol e prova anche un tiro velleitario che finisce fuori di tanto.

CHAJIA 5,5: Ad inizio gara non seguiva mai Bandinelli che dalle sue parti ha fatto quello che voleva. Poi si è applicato su richiamo di Zanetti ma rimane incostante. Ha l’opportunità di calciare in porta dopo il gol del pareggio ma tergiversa troppo. Ci vuole più decisione.

65′ ARDEMAGNI 6,5: Meritava di più ma purtroppo quella maledettissima palla non è voluta entrare. Impegno e sacrificio, di pallonetto e di testa, anche di rovesciata. Sto giro non è entrata. Davvero, è mancato solo il gol al suo ingresso.

SCAMACCA 5,5: Lavoro sporco fatto di sponde. Ha l’occasione di replicare la rete contro il Cosenza su assist uguale uguale di Ninkovic ma appoggia tra le braccia del portiere. Tanta fatica in una gara difficile.

All. ZANETTI 6,5: Per il coraggio, innanzitutto. Il 4-2-Qualità proposto per la prima volta dal primo minuto contro una squadra come l’Empoli (che sempre Empoli rimane al di la del momento pessimo) risulta molto positivo se si riuscirà ad abbinarci il tanto sbandierato equilibrio. Questa volta non siamo riusciti a fare un gol in più dell’avversario e la seconda rete è stata davvero sfortunata. Giusti i cambi, soprattutto Brlek che ha dato la possibilità di mantenere il modulo scelto. Ci saranno fortune migliori ed una crescita che non deve arenarsi al risultato beffardo.

Nell’Empoli due uomini sopra gli altri nella gara. Spider-Brignoli (7,5) para praticamente tutto il parabile mentre Balkovec (8) ara tutto l’arabile sulla fascia di competenza, ed in più segna. Bene anche Bandinelli (6,5). In sordina Frattesi (5,5) che ha ancora il vizio di sparire nelle partite, ma oggi si è visto poco. Brutta invece la prestazione di Veseli (5), che ha sbagliato tanti palloni.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS