Petriolo in festa: le Cantinette presentano Lu Pruì’ de Sa’ Mmartì

Foto di Carlo Natali

Appuntamento con la terza edizione sabato 9 e domenica 10 novembre

L’edizione 2019 de “Lu prui’ de Sa’ Mmartì'”, festa autunnale petriolese arrivata alla terza edizione, sarà all’insegna dell’ormai storico gemellaggio del comune di Petriolo con la cittadina ungherese di Mezőkövesd.

Una grande novità caratterizza la festa: la scelta di farla diventare “plastic free”. Bicchieri, cannucce e piatti saranno in materiale ecologico e biodegradabile nel rispetto dell’ambiente per una svolta green. Protagonisti gastronomici della festa, accanto a frascarélli e vincisgrassi, castagne e vin brulé della tradizione petriolese, ci saranno specialità ungheresi come gulasch, pálinka e tokaji.

Come sempre l’evento si svolgerà in due punti specifici del paese: piazza Umberto I e Piazzetta San Martino. Corso Umberto I, invece, sarà interamente dedicato al mercatino artigianale che vedrà la partecipazione di hobbisti, piccoli artigiani ed espositori.

Foto di Carlo Natali

Alla festa potrete incontrare anche le attività unite nel progetto Rizomi – Terre Fertili in Rete: prime generazioni di agricoltori e tecnici qualificati che hanno come obiettivo quello di produrre beni invece che prodotti, da materia prima sana e di qualità.

A fare da contorno a tutto l’evento ci sarà come sempre buona musica: sabato 9 novembre aprirà la manifestazione il gruppo “Deja Vù” in Piazza Umberto I, poi in Piazzetta San Martino potrete trovare gli stornelli, i canti e le danze popolari marchigiani del gruppo “Folkswagen”.  A concludere la serata, concertone dei “La Terapia Latina” al frenetico ritmo della rumba ska.

Domenica 10 novembre sarà interamente dedicata ai più piccoli e alla nostra tradizione popolare: fin dal primo pomeriggio saranno aperti i laboratori per bambini organizzati dalle ragazze di “Settimo cielo srls” e i loro dipinti realizzati con castagne, foglie autunnali e vino, il tutto legato ai detti popolari tramandati dall’immancabile concittadino Giovanni Ginobili.

Nella giornata di domenica la tradizione popolare Ungherese incontrerà la nostra tradizione, con la gioiosa presenza del gruppo folkloristico patrimonio Unesco Matyó accanto alle note del saltarello del gruppo “Quelli dell’ara” di Filottrano.

Alle ore 18 presso il Teatro Comunale, l’associazione culturale l’Orastrana e Nooz porteranno la performance “Favole tradizionali marchigiane illustrate e musicate dal vivo”. I testi saranno letti da Carlo Natali, autore anche delle riscritture in vernacolo petriolese, e da Katuscia Palmili; le musiche saranno eseguite da Paolo Cossa e i disegni dal vivo saranno eseguiti dall’artista maceratese Nooz.

La domenica terminerà con il concerto del gruppo Warsavia, subito dopo l’apertura degli stands gastronomici.

“Lu prui’ de Sa’ Mmartì'” è presentato dalla ProPetriolo 2000, la proloco di Petriolo già reduce dai successi de “Le Cantinette”, con il patrocinio del Comune di Petriolo, il comune gemellato di Mezőkövesd Ungheria e con la collaborazione dell’associazione culturale L’Orastrana.

L’ingresso a tutti gli eventi, ai mercatini e agli spettacoli previsti in cartellone, è totalmente gratuito.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia