Pesce in cattivo stato di conservazione: i Nas battono al tappeto tre province marchigiane

Denunciati due imprenditori

Circa una tonnellata di prodotti ittici, per un valore di 20mila euro, di cui 850 chili in cattivo stato di conservazione, è stata sequestrata dai carabinieri del Nas di Ancona durante controlli in ambito regionale, in particolare nelle province di Ancona, Macerata e Fermo, per contrastare gli illeciti nella commercializzazione. Varie le violazioni riscontrate.

Due titolari di aziende, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria, sei persone sono state segnalate all’autorità amministrativa: elevate sanzioni amministrative per 13mila euro. Ad Ancona, in un’azienda per la lavorazione e vendita di prodotti ittici a supermercati e ristoranti locali i militari, hanno rinvenuto e sequestrato 850 chili di pesce in cattivo stato di conservazione, pronti per l’immissione in commercio: titolare denunciato e sanzionato per 4mila euro. L’Asur ha vietato per l’attività l’utilizzo di una cella di congelamento per lo stoccaggio di prodotti, non perfettamente funzionante.

(Ansa)

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia