Persia croce e delizia, flop Gemello: si salva Liguori

PAGELLE FERMANA – Bacio Terracino e D’Angelo preziosi, Sperotto sbaglia tutto: discutibili alcune scelte di mister Antonioli

(foto di Gianamria Matteucci)

di Lorenzo Attorresi

Gemello 4: il secondo Palombo lo va anche a consolare al duplice fischio. In Primavera era tutto più facile anche perché spesso e volentieri alle sue spalle non c’era alcun tifoso. Erroraccio sul primo gol che condanna la Fermana, ma anche in occasione del secondo non è esente da colpe con Gomez che tira da lontanissimo. Da lui ci si aspetta ben altro.

Bellini 6: non demerita perché si applica e non molla mai l’uomo. Sostituito solo perché stanco al debutto dal 1’.

Marco Comotto

Iotti (20’st) 5.5: molto più offensivo di Bellini, entra per sfondare e non lo fa praticamente mai.

Comotto 5.5: in ciabatte per 80’, senza soffrire contro uno degli attacchi più forti del campionato ma che non viene mai servito. Poi guarda Gomez che carica il tiro da 25 metri e fa 2-0 chiudendo la partita.

Scrosta 5: il meglio lo dà quando c’è da difendere. In fase di costruzione commette degli errori. Ha ampi margini di miglioramento per il gioco di Antonioli.

Sperotto 5: al Braglia cavallo pazzo, con la Triestina non ne azzecca manco mezza.

Persia 6: nel primo tempo detta legge, nella ripresa si addormenta e poi si sveglia ancora: il tempo di un bel lancio per Bacio e per la seconda randellata che gli vale la doppia ammonizione. Peccato, perché è una ingenuità che non si doveva permettere. Deve maturare.

Ricciardi 6: qualche volta di troppo la palla viaggia indietro, ma è un altro Ricciardi rispetto all’era Destro. È chiaro che da un regista puro ci si attende che prenda in mano la squadra.

Liguori 6.5: corre talmente forte che a volta sembra confusionario e testardo. Ma l’impressione è che la Fermana non possa ad oggi privarsi di lui. L’intervento di Lambrughi che gli cancella il gol se lo sognerà di notte.

Petrucci (20’st) 5: non è questo il Pedro che si ricordavano al Recchioni. Deve ritrovare in primis la condizione fisica, poi la fiducia.

D’Angelo 6: sempre vispo e qualitativo, ma anche Antonioli dovrà dosare il suo minutaggio.

Rolfini (1’st) 5.5: la prima palla la tocca una ventina di minuti dopo il suo ingresso. Apre la bocca a Malomo, poi per poco non beffa Codromaz e Offredi con un movimento da punta vera e una staffilata mancina. L’ingresso però era stato morbidissimo, doveva infuocare la partita.

Bacio Terracino 6: non può essere continuo nell’arco della gara ma è sempre prezioso quando si tratta di mettere in apprensione le difese. Offredi lo para, grande idea per Rolfini.

Mantini (39’st) 5: al rientro da una squalifica, gioca 5’ e becca un’altra ammonizione.

Tommy Maistrello

Maistrello 6: stavolta non garantisce il solito peso in area di rigore per concludere, ma fa un lavoro pregevole di raccordo.

Cognigni 5 (32’ st): entra quando la partita è ancora lunga, Persia la compromette e Cogno la chiude perdendo il pallone da cui scaturisce la bomba di Gomez.

All. Antonioli 5,5: il 3-0 è pesante ma la squadra lo segue. Una nota: avrebbe dovuto cambiare prima Persia già ammonito che stava rischiando l’espulsione.

 

LA CRONACA DELLA PARTITA

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS