Pensionato ucciso, ergastolo per i due esecutori

18 anni per i due complici dell’omicidio di Sesto Grilli

Sono arrivate dopo 5 ore di camera di consiglio le sentenze in Corte d’assise per la banda che nel marzo 2919 aggredì, picchiò e soffocò con un cuscino Sesto Grilli, pensionato 74enne di San Lorenzo in Campo (Pesaro Urbino): due ergastoli rispettivamente per Franco De Luca, di 40 anni, e per Dante Lanza, di 34, calabresi, considerati gli esecutori materiali dell’omicidio.

Sedici anni per il concorso nell’omicidio, più altri 2 anni per la tentata rapina invece per Nino De Luca e Massimiliano Caiazza, di 29 e 28 anni, il primo residente a Pesaro e il secondo a Bologna come Lanza. Alla lettura della sentenza sono scoppiati in lacrime. Il pm Letizia Fucci aveva chiesto per i complici, rimasti fuori dalla casa al momento dell’omicidio, 25 e 24 anni di reclusione. Grilli venne ucciso dopo essere stato legato ad una sedia e preso a pugni per estorcergli la chiave della cassaforte. La banda sapeva che il 74enne nascondeva 20mila euro in casa. Ma lui non parlò e lo soffocarono con un cuscino nella bocca perché aveva riconosciuto i suoi assassini.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana