Patata bollente Fano, chi al posto di Cornacchini? Le pagelle

SERIE D – I voti dopo la sconfitta in casa nel recupero con il Notaresco: Gonzalez l’unica luce con la doppietta ma inutile

Alma Juventus Fano

Guerrieri 5,5 non ha particolari responsabilità sulle quattro reti incassate, ma pesa l’incomprensione con Mancini che porta al corner da cui nasce il 3-1 subito dopo il rigore di Gonzalez che aveva riacceso le speranze

Allegrucci 5,5 inizia alto ed è il primo a rendersi pericoloso, poi con la linea a quattro dietro arretra in difesa restando propositivo in fase di spinta, ma mostrandosi troppo morbido quando è il Notaresco a premere (75’ Antonioni sv)

Saponaro 5,5 gioca solo la prima mezz’ora incontrando difficoltà sia nel frenare Scipioni sia nel badare a Belloni quando si allarga dalla sua parte poi esce per esigenze tattiche (31’ Malshi 5 si piazza in mediana per dare maggior libertà a Gonzalez, ma sembra non trovare mai le giuste distanze con i compagni)

Ricci 5,5 si ritrova spesso a dover rincorrere con un certo affanno gli avversari che si scambiano frequentemente la posizione e non gli danno punti di riferimento nella zona nevralgica del campo (55 Giuli 6 in una delle sue prime apparizioni il classe 2005 mostra buone qualità tecniche, anche se appare ancora un po’ leggero)

Mancini 6 tornato da pochi giorni dopo aver ben figurato al Viareggio utilizzato per a tempo pieno in tutte le cinque gare disputate dalla Rappresentativa di Giannicchedda, gioca con la solita eleganza figurando tra i meno negativi del pacchetto arretrato, ma non arriva a chiudere su Scipioni in occasione del 2-0 e poi pasticcia insieme a Guerrieri regalando agli abruzzesi il corner da cui nasce il 3-1

Dubaz 5,5 dopo appena sei minuti si perde Belloni che firma il vantaggio rossoblu, poi ingaggia un bel duello con l’attaccante avversario che però è capace di creargli parecchie difficoltà e anche in fase di impostazione è spesso impreciso commettendo errori tecnici anche banali (55’ Pensalfini 6 entra con grande determinazione spingendo a destra con continuità, recupera subito un bel pallone per mandare al tiro Gonzalez e si fa notare per piglio e temperamento)

Kalombo 6 encomiabile per generosità e duttilità inizia da quinto a destra poi con la difesa a quattro arretra la sua posizione sulla fascia e chiude da centrale di difesa dopo l’uscita di Dubaz

Zanni 6 come sempre non fa mancare il suo contributo di corsa a centrocampo dove da mezzo sinistro tampona bene e quando c’è da ripiegare e in fase di possesso si fa vedere con qualche buon inserimento o trovare pronto in appoggio alla manovra (65’ Serges 6 non può essere ancora al meglio dopo il lungo stop, si muove molto cercando di farsi trovare dai compagni e aprire spazi)

Padovani 5,5 tenuto sotto stretta sorveglianza non riesce mai a liberarsi per andare alla conclusione, però quando è in area di rigore crea apprensione, cerca di trovare sponde utili per i compagni riuscendo in questo modo a far salire la squadra

Gonzalez 7,5 il Fano si aggrappa alle sue capacità tecniche e si può sorvolare sul fatto che in alcuni frangenti oggi sia stato un po’ più impreciso del solito, perché è l’unico capace di accendere sempre la luce facendo partire dai suoi piedi, che sia su azione o da calcio piazzato, tutti i pericoli per la porta abruzzese e, oltre a firmare la doppietta che tiene vive le speranze granata, nella prima frazione coglie anche una clamorosa traversa

Coulibaly 5 prova a far valere la sua fisicità, provando più volte l’azione di forza, ma i difensori abruzzesi riescono a contenerlo senza consentirgli di creare mai seri pericoli

All. – Cornacchini 6 i piani saltano subito e non ha timori a correggere in corsa la disposizione tattica osando di più, i suoi ragazzi restano in partita fino alle battute conclusive, ma vengono puniti dai troppi errori in difesa dove resta ovviamente l’alibi delle numerose assenze, ma la situazione preoccupa considerando che per un lungo periodo all’inizio del campionato quella granata era la miglior difesa sulla quale però oggi è sembrata pesare come un macigno la schermatura di capitan Urbinati. Ha deciso di dimettersi, e se ora il club convincesse l’ex Alessandrini? Con tanti infortunati, pochi giocatori al top, senza il sostituto di Tenkorang, chi accetterà una patata che sembra bollente?

****

Notaresco: Curtosi 5,5 Pulsoni 7 Pietrantoni 6,5 Di Bartolo 6,5 (65’ Forcini 7) Casella 7 Ferri 6,5 (80’ Formiconi sv) Marrancone 7 (73’ Saccomanni sv) Francofonte 7 Belloni 7 (75’ Carnevali sv) Bonfiglio 6,5 (65’ D’Aloia 6) Scipioni 7 All. – Bruno 7

Sergio Brizi
Author: Sergio Brizi

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS