Patassini in tackle: “Capponi strumentalizza i contagi nelle aziende per rivendicare un ruolo”

Tullio Patassini

Il duro intervento dell’onorevole leghista

È vergognoso che il sindaco Capponi strumentalizzi minimi contagi nelle aziende di Treia per rivendicare visibilità e ruolo. Riconosca l’immenso sforzo di contrasto alla pandemia e ai suoi effetti che aziende grandi e piccole stanno facendo da oltre un anno per garantire occupazione. Si ricordi che lo fanno anche con spirito di servizio: provvedendo a proprie spese al monitoraggio periodico con tamponi ai dipendenti non fanno solo il loro dovere, ma contribuiscono al contact tracing facendo un servizio alla sanità del territorio”.

Così l’onorevole leghista Tullio Patassini stigmatizza l’interventismo del sindaco di Treia Franco Capponi che comunica di voler sensibilizzare l’assessore alla sanità sulla questione dei contagi presso le aziende cittadine.

“Facile per Capponi parlare in capo ad un’amministrazione alimentata dalle tasse dei cittadini: se dovesse ogni giorno lottare per la sopravvivenza delle centinaia di persone che dipendono da un’azienda non rilascerebbe certe dichiarazioni – conclude Patassini – Prova ne sia che le aziende si sono subito attivate per fronteggiare al loro interno anche l’aspetto sanitario della pandemia, mentre ci ricordiamo tutti come Capponi all’inizio della pandemia non abbia speso altrettante energie per attirare l’attenzione sui contagi presso l’ospedale cittadino. La Lega invece è al fianco di chi si attiva per la sicurezza sui luoghi di lavoro tanto da aver fatto inserire la possibilità nell’ultimo decreto. Matteo Salvini incontrerà a breve il Presidente del Consiglio Draghi per ribadire di valutare riaperture in sicurezza dove i numeri dei contagi lo permettono.”

error: Contenuto protetto !!