Pastori (FdI): “Cluentina quest’anno alla pari con la Maceratese, impensabile non abbia ancora un campo”

Il candidato consigliere comunale a difesa della formazione biancorossa: “Merita rispetto, addirittura proposte da Civitanova per ospitarla”

Il candidato consigliere di Forza Italia per il Comune di Macerata, Francesco Pastori, è intervenuto sulla delicata questione riguardante la Cluentina, formazione maceratese che il prossimo anno disputerà il campionato di Promozione ma al momento non ha una casa dove disputare le gare casalinghe.

“Con molto dispiacere e disappunto apprendiamo dalla stampa locale che la squadra calcistica Cluentina, neo promossa nel campionato di Promozione, non ha avuto ancora assegnato, nonostante le numerose richieste di incontro volute dal presidente Marcolini e dell’invio di numerose pec, a cui non è seguito nessun riscontro, da parte dell’attuale amministrazione, un campo idoneo per disputare le gare interne. 

Fratto grave se si pensa che la Cluentina quest’anno è al pari della Maceratese, stessa categoria e girone, ricordiamo gli sforzi profusi per altre società, mentre la Cluentina, rimane spesso nel dimenticatoio dell’amministrazione e dell’assessore allo sport Canesin, forse perché non schierata politicamente? Ci auguriamo non sia cosi.

Ricordiamo la situazione disastrosa del vecchio impianto di Piediripa dove le promesse di miglioramento e messa in sicurezza di campo e spogliatoi, sono rimasti nel dimenticatoio, cosa grave al tal punto da danneggiare anche il settore giovanile, pur di ottimo livello, in quanto i genitori dei bambini, visto la situazione di campo e spogliatoi, hanno preferito optare per società limitrofe, e questo va avanti da anni.

Nonostante ciò visti i numeri di tesserati la società ha optato da due anni di usufruire del campo di Collevario, per poter gestire le oltre 100 famiglie cosa che l’attuale Valleverde non può contenere a maggior ragione con le restrizioni del protocollo Covid 19. Ma anche lì ad oggi non si ha risposta ufficiale nonostante le proposte inviate e l’accordo di suddivisione degli spazi e convivenza con la Y Fit, società si calcio femminile

Tornando alla prima squadra, salta all’occhio la solidarietà di comuni confinanti e addirittura di Civitanova Marche che hanno messo a disposizione strutture per ospitare la Cluentina, ma questa ipotesi sia la società ma soprattutto i residenti e i maceratesi, la vogliono escludere fino all’ultimo. Lo sport è patrimonio cittadino e un sano aggregatore per i nostri giovani ragazzi, far fuggire l’ennesima società, dopo la Lube, mi sembra un vero e proprio scempio!

Ad appesantire la situazione, sono le attuali promesse elettorali di Ricotta e company, i quali hanno avuto la faccia di presentarsi in un comizio, nella Frazione di Piediripa, promettendo addirittura la realizzazione di un nuovo campo da calcio. Ma quale campo da calcio se non sono in grado di assegnarne uno già funzionante e idoneo, soprattutto per il campo da gioco. E’ ovvio che l’attuale campo dei Pini, pur essendo una struttura meravigliosa, necessita di manutenzioni, non più fatte, e l’attuale manto sintetico è impraticabile per una categoria come la Promozione.

La Cluentina come tutte le altre società cittadine merita rispetto, è un valore aggiunto della città, e per questo chiediamo all’amministrazione comunale di dare celermente risposta alla società, prima che fugga anch’essa da Macerata”.