Passo Varano, Andreoli ottiene il via libera per la realizzazione del marciapiede

Al momento i pedoni sono costretti a camminare lungo la linea bianca della carreggiata

Nell’ultimo Consiglio Comunale è stata approvata all’unanimità la mozione a firma della Capogruppo Lega, Consigliera Antonella Andreoli, sull’apposizione di un marciapiede o nella creazione di un passaggio pedonale sicuro nel tratto stradale che dalla Stazione di Varano conduce allo stabilimento di Poste Italiane e al parcheggio dello Stadio del Conero.

In particolare, per i circa cento metri che vanno dallo svincolo della stazione di Varano allo stabilimento della torrefazione che costeggiano la recinzione dell’area della Protezione Civile, la strada presenta forti criticità sul percorso pedonale. Il percorso risulta essere privo di marciapiede, di pavimentazione e di illuminazione tanto che i pedoni sono costretti, stante la assenza di un percorso idoneo, a camminare lungo la linea bianca della carreggiata, mettendo a serio rischio la loro incolumità. Detto tratto stradale è inoltre percorso quotidianamente, in orari diurni e notturni, da centinaia di pedoni diretti all’Edificio Polifunzionale sede della lavorazione logistica dei prodotti postali, del centro dei portalettere, degli uffici della Polizia Postale. Il medesimo tratto è utilizzato anche da tutti coloro che devono recarsi allo stadio del Conero o al Palarossini per eventi, concorsi, vaccinazioni stante la chiusura a tempo indeterminato della fermata della Stazione Stadio.

“Il Consiglio Comunale – dice Andreoli – riconoscendo la necessità di intervenire per realizzare e mettere in sicurezza il percorso pedonale di detto tratto di strada, ha approvato all’unanimità la mozione che impegna l’Amministrazione comunale ad effettuare tutte le verifiche tecniche necessarie, anche di tipo catastale, al fine di realizzare, nel più breve tempo utile, un marciapiede o comunque un camminamento in sicurezza nel tratto stradale che dalla stazione di Varano conduce allo stabilimento di Poste Italiane e al parcheggio dello stadio del Conero / Palarossini e, in particolare, nei circa cento metri più critici tra lo svincolo della Stazione di Varano e lo stabilimento della torrefazione che costeggiano la recinzione dell’area della Protezione Civile, installando anche idonea illuminazione. Dispiace constatare che la stessa Amministrazione abbia poco tempo fa rinunciato ai circa centomila euro messi a disposizione dei Comuni dalla Regione Marche con il bando sulla sicurezza stradale, somma definita spocchiosamente dall’Assessore Manarini “pochi spicci”, non presentando un progetto per questo o altri tratti di strada che sarebbero più agevolmente potuti essere messi in sicurezza senza pesare sulle casse comunali”.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia