Parroco e titolare del ristorante positivi al Covid, due comunità in apprensione

Scattate le operazioni di tracciamento dei contatti

Torna l’allarme Coronavirus nel Piceno. Ieri (15 settembre) si sono registrati altri 14 casi positivi di cui sei a Roccafluvione, quattro ad Ascoli, due nella Vallata, uno ad Acquaviva e a Folignano.

Proprio a Folignano, il parroco è risultato positivo al Coronavirus. La diocesi di Ascoli ha bloccato tutte le funzioni religiose in programma. Immediatamente sono scattate le operazioni di tracciamento dei contatti per individuare eventuali fedeli che hanno contratto il virus. Tutti saranno sottoposti a tampone.

Un intervento immediato, quello attivato dalle autorità sanitarie dell’Area Vasta 5, che mira a contenere un eventuale espandersi della pandemia e ad evitare il sorgere di un focolaio. Intanto, come comunica l’amministrazione comunale di Folignano, tutte le persone che hanno avuto contatti con il sacerdote, si sono messe in isolamento domiciliare.

A Roccafluvione, invece, a preoccupare è la chiusura del ristorante Grottino: la proprietaria è risultata positiva. Anche in questo caso sono scattate le procedure previste e in tanti si sono sottoposti al tampone. Gli atri gestori del locale sono negativi.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia