Paradisi e Pagliardini show

Le pagelle di Urbania-Monturano

di Nicolò Ottaviani

DUCCI 7: Non deve compiere grandi Interventi per tutto l’arco dei novanta minuti anche se nella ripresa si supera sul colpo di testa di Frascerra sul risultato di uno a zero in favore dei suoi, una parata fondamentale ai fini del risultato finale.

ROSSI 6,5: Fa benissimo entrambi le fasi il terzino destro biancorosso che è attento in fase difensiva e propositivo in quella offensiva dove si propone con costanza e continuità. Nel primo tempo sfiora la rete del vantaggio con un bel colpo di testa su punizione di Braccioni peccato perché non aveva fatto i conti con un super Isidori che gli ha negato la gioia della rete quando stava già pregustando l’esultanza. Esce nella ripresa stremato con i crampi(22 st BRISIGOTTI 6: Fa il suo aiutando i suoi compagni in fase difensiva nello scorcio finale di gara)

ALUIGI 6,5: Dalla sua parte ha dei clienti scomodi come De Carolis e Frascerra ma lui se la cava egregiamente risultando sempre attento a non concedere nulla.  Da sottolineare nel primo tempo un diagonale difensiva su Moretti dove va a sbrogliare una situazione che poteva diventare pericolosa per i suoi. Esce nel secondo tempo a causa di un problema fisico(14 st SEMA 6: Dà il suo contributo aiutando i suoi compagni nella parte finale di partita)

GIOVANELLI 7: Annulla completamente Moretti e soci non concedendo davvero nulla soprattutto nella prima frazione. È solido anche nel gioco aereo dove si fa valere con i suoi avversari di turno. Prova impeccabile

TEMELLINI 7: Anche per lui una prova simile al suo compagno di reparto con cui formano una coppia davvero granitica difficile da perforare e non a caso i biancorossi negli spareggi nelle tre gare disputate non hanno preso goal. È sempre attento e concentrato per tutto l’arco dei novanta minuti anche se nell’unica sbavatura della sua prova per poco Moretti non ne approfitta nella ripresa.

CATANI 6: Fa il suo in mezzo al campo dove lotta e combatte con i suoi avversari senza mai risparmiarsi. Prova a scardinare nel primo tempo la difesa avversaria con qualche inserimento anche se non sempre viene premiato dai suoi compagni. Nel complesso una prova sufficiente.

PARADISI 7,5: Uno dei migliori in campo nelle file dell’Urbania. È sempre al centro della manovra Biancorossa a cui dà ordine, qualità e imprevedibilità. Nel primo tempo ogni volta che parte in progressione dà sempre la sensazione di poter inventare qualcosa di pericoloso per i suoi compagni. È suo il lancio lungo da cui poi scaturisce la rete di Pagliardini a fine primo tempo che sblocca l’incontro. Giocatore di categoria superiore

BRACCIONI 6: Meno brillante rispetto ad altre giornate ma comunque sforna la solita prova di solidità e quantità in mezzo al campo recuperando numerosi palloni che poi gestisce sempre con lucidità. Prova tutto sommato sufficiente

OTTAVIANI 7: Prova di grande sacrificio e applicazione per l’attaccante biancorosso che soprattutto nel primo tempo fa sportellate là davanti con Finucci e Muzi uscendo molto spesso vittorioso. Sfiora la rete in due circostanze prima nel primo tempo dove il suo diagonale si perde di un soffio a lato e poi nel secondo tempo ci riprova ma il risultato è lo stesso del primo tempo. Peccato perché sarebbe stato il giusto premio al termine di una grande partita(30 st CANTUCCI 6,5: Porta nuova e energie nel reparto avanzato siglando anche la rete del raddoppio nel recupero che cala i titoli di coda sul match e che sancisce il ritorno dell’Urbania nel massimo torneo regionale)

PAGLIARDINI 7,5: Chi se non lui poteva sbloccare la finalissima, sigla la rete del vantaggio allo scadere della prima frazione con la complicità di Isidori anche se i meriti vanno anche lui per averci creduto fino in fondo che gli permettono di raggiungere quota venti in stagione. Per il resto è un pericolo costante per la difesa avversaria dove con le sue accelerazioni e la sua qualità dà sempre la sensazione di essere pericoloso e nel primo tempo è proprio lui ad avere le migliori occasioni per l’Urbania sfiorando la rete varie volte prima di trovarlo a fine primo tempo. Esce dal campo nella ripresa prendendosi la standing ovation dei suoi tifosi(37 st BICCHIARELLI sv)

FRANCA 5,5: Nel primo tempo si scambia varie volte la posizione con Pagliardini anche se fatica ad entrare nel vivo del match e a trovare gli spunti per rendersi pericoloso. Sicuramente non la sua migliore giornata(8 st MONCERI 5,5: Anche lui come il suo compagno non si vede davvero mai)

All. OMICCIOLI 7,5: L’Urbania dopo essere arrivata seconda in campionato conclude al meglio lo splendido cammino dei playoff battendo il Monturano nella finalissima e ritornando in Eccellenza dopo un solo anno di purgatorio in Promozione e sicuramente grandi meriti sono proprio del timoniere dei Durantini che insieme alla società e ai suoi ragazzi hanno saputo riaccendere l’entusiasmo dopo l’amara retrocessione dello scorso anno. Vittoria tutto sommato meritata per la sua squadra che soprattutto nel primo tempo è stata padrona della partita creando diverse occasioni con la rete che è arrivata solo allo scadere del primo tempo mentre nella ripresa i biancorossi hanno controllato il ritorno della squadra Viti sfiorando anche la rete della sicurezza in contropiede in più circostanze. Ora è tempo di festeggiamenti e delle meritate vacanze poi si inizierà a programmare la stagione che verrà e vedremo se sarà ancora l’esperto allenatore originario di Fano a guidare i Durantini in Eccellenza.

ISIDORI 5: Purtroppo pesa il suo errore nell’occasione della rete del vantaggio dell’Urbania dove calcola male i tempi dell’uscita facendosi soffiare la palla da Pagliardini che poi sigla la rete dell’uno a zero che cambia inesorabilmente il match. Un vero peccato perché poco prima si era superato sul colpo di testa di Rossi tenendo la gara in equilibrio

DE CAROLIS 5: Si fa spesso prendere di infilata con Pagliardini che principalmente nella prima frazione gli taglia sempre alle spalle. Nell’occasione della prima rete qualche colpa la ha anche lui dove non comunica bene con Isidori con Pagliardini che ringrazie e sigla la rete del vantaggio. Si vede poco anche in fase di spinta rispetto ad altre giornate

VITI 6: Controlla con attenzione e diligenza la sua fascia di appartenenza non correndo mai grandi pericoli. Nel secondo tempo anche lui sposta molto più avanti il suo raggio d’azione risultando un vero e proprio attaccante aggiunto

FINUCCI 5,5: Va spesso in difficoltà nel primo tempo contro Ottaviani e Pagliardini non riuscendo a garantire la solita affidabilità e solidità delle giornate migliori. Nella ripresa prende le misure e cresce alla distanza come i suoi compagni di reparto.

MUZI 5,5: Anche lui come il suo compagno di reparto non riesce a ripetere la prestazione della scorsa settimana contro l’Aurora Treia andando spesso in affanno contro gli avanti biancorossi che con la loro fisicità e velocità lo mettono in difficoltà. Nel primo tempo commette una grande ingenuità spianando la strada ad Ottaviani ma per sua fortuna il suo diagonale finisce di poco a lato. Da rivedere sempre nella prima frazione una possibile gomitata nei suoi confronti in area di rigore con i gialloblù a protestare per un possibile rigore. Sicuramente comunque non la sua migliore giornata.

SMERILLI 5,5: Viene oscurato da Paradisi e soci che non gli permettono di giocare la palla con lucidità e precisione come vorrebbe lui. Viene sostituito a metà della ripresa(29 st VENANZI 6: Fa il suo in mezzo al campo senza strafare eccessivamente)

DI GENNARO 6: Schierato dal primo minuto al posto dello squalificato Islami fa il suo in mezzo al campo lottando e combattendo su ogni pallone con i suoi avversari di turno. Nel primo tempo si fa vedere con qualche inserimento in area di rigore anche se con scarsi risultati (14 st ADAMI.GIANLUCA 5,5: Non riesce a incidere nel match anche se di palloni giocabili ne vede davvero pochi)

PETRUZZELLI 6,5: Solita prova di grande quantità e qualità in mezzo al campo per il centrocampista gialloblù che è sempre presente nella manovra della sua squadra a cui da ordine e geometrie. Prezioso anche in fase di interdizione davanti alla difesa fermando diverse azioni che potevano creare problemi alla sua squadra. Prova più che sufficiente (38 st ADAMI.MARCO sv)

BRACALENTE 5,5: Viene ben ingabbiato da Paradisi e soci che lo controllano a vista non lasciandogli lo spazio per poter fare male e per poter inventare qualcosa per i suoi compagni. Viene anche servito poco dai suoi compagni che faticano a trovarlo. Sicuramente ci si aspettava qualcosa di più da lui in una partita così importante

MORETTI 6,5: Prova di grande sacrificio e generosità per l’attaccante calzaturiero che fa sportellate là davanti con Temellini e Giovanelli. Sicuramente è uno dei più propositivo del reparto offensivo gialloblù insieme a Frascerra e infatti dai loro piedi che nascono le occasioni maggiori per il Monturano. Nella ripresa sfiora la rete con un bel colpo di testa che si perde di poco alto sopra la traversa, peccato perché sarebbe stata la ciliegina sulla torta di un’ottima prestazione

FRASCERRA 6,5: Insieme a Moretti è uno dei più propositivi nelle file del Monturano. Dopo un primo tempo poco brillante dove avrebbe anche una grande opportunità per trovare la rete del vantaggio, nella ripresa sala in cattedra sfiorando la rete del pareggio prima con una bella conclusione a giro e poi con un grande colpo di testa sul quale ci vuole tutta la bravura di Ducci e dirgli di no, sicuramente la fortuna oggi non è un suo allenato. Uno dei migliori in campo.

All. VITI 6,5: Il Monturano Campiglione si ferma sul più bello a un passo dal traguardo al termine di una stagione che comunque rimane più che positiva dopo comunque un cammino playoff che ha visto i Calzaturieri protagonisti ribaltando il fattore campo prima contro l’Atletico Centobuchi e poi con l’Aurora Treia. La sua squadra dopo un primo tempo di difficoltà dove soffre la pressione e la verve dell’Urbania, nella ripresa dopo la rete subita fine primo tempo su un’ingenuità di Isidori entra in campo con un altro piglio schiacciando i biancorossi nella propria metà campo sfiorando la rete del pareggio in due circostanze e nonostante il pressing finale non riescono a riequilibrare il match subendo la rete del raddoppio in contropiede a tempo scaduto. Ora le giuste vacanze poi si inizierà a pensare alla prossima stagione con la società del presidente Liberini che nonostante la sconfitta in caso di approdo della Forsempronese in Serie D avrebbe grandi possibilità di ripescaggio in Eccellenza coronando un traguardo che sarebbe storico e meritato per i Calzaturieri.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS