Pannoloni ancora nell’indifferenziata, raccolta bloccata ad Ancona

Il Comune pubblicizza la raccolta differenziata ma ancora non ha trovato una soluzione in merito

In questi giorni il comune di Ancona sta promuovendo una serie di spot per pubblicizzare la raccolta differenziata, peccato però che almeno per il momento nulla è stato fatto per far partire la raccolta dei pannoloni. A livello nazionale si calcola che il 5% dei rifiuti indifferenziati sia proprio riconducibile ai pannolini per bambini ma sopratutto a quelli degli adulti anziani compresi.

Pannoloni che ad Ancona vengono gettati nei cassonetti dell’indifferenziata non solo dai privati ma anche dalle case di riposo. Per avere la controprova basta andare in via Veneto dove un’intera batteria di cassonetti è riservata proprio ad una vicina casa di riposo che peraltro è gestita dal comune di Ancona. Come quella di via Veneto, ad Ancona ce ne sono altre. Sia ben chiaro, nulla da eccepire nel modo di conferire questi rifiuti da parte degli operatori delle strutture chi invece dovrebbe intervenire è il comune di Ancona avviando una raccolta differenziata a tutti gli effetti anche per il fatto che alcune aziende del nord Italia hanno avviato dei processi di recupero di questi materiali. Oltre all’aspetto ambientale c’è quello igenico sanitario come raccontano alcuni residenti di Via Veneto le cui finestre di casa si affacciano a pochi metri da questi cassonetti.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia