Panichi resta cauto sulla ripartenza

Ivo Panichi, Presidente Figc Marche

CALCIO – L’intervento del presidente della Figc Marche

Più complessa di quanto si poteva immaginare. Il riferimento non può che essere alla questione legata alla ripresa o meno del campionato di Eccellenza. In tanti si aspettavano una svolta in questa settimana e invece la situazione si è ulteriormente complicata. Ma andiamo con ordine. La Figc conferma di aver inviato al Coni la richiesta di riconoscimento dell’eccellenza come campionato ad interesse nazionale. Da parte il sua il Coni nella riunione avuta nella giornata di martedì 23 febbraio non ha preso nessuna decisione in tal senso in quanto gli eventi e le competizioni di interesse nazionale sono tutti gli eventi e le competizioni ricomprese nell’arco temporale dello stato di emergenza prorogato fino al 15 aprile del 2021 programmati e fissati con sufficiente anticipo dalle varie federazioni sportive.

Sull’intera vicenda è intervenuto Ivo Panichi presidente del Comitato Regionale: “A questo punto la Figc è chiamata a prendere una decisione in tal senso. Noi in queste ore come Lnd abbiamo ulteriormente sollecitato i vertici della federazione per avere delle risposte ai nostri quesiti. Oltre al riconoscimento dell’eccellenza come campionato ad interesse nazionale avevamo chiesto la modifica dei format, la possibilità di far slittare la stagione oltre il 30 di giugno cosi come l’attuazione di un protocollo sanitario e di un contributo alle singole società. Siamo in attesa di una risposta da parte della Figc”. Come giudica il fatto che la stessa Figc ha concesso una ulteriore proroga alla finestra di mercato fino al prossimo 31 marzo?: “La proroga andava fatta per il fatto che il 26 di febbraio era stata data la precedente scadenza. Non mi sento di associare questa proroga ad un segnale strettamente legato alla ripresa del campionato. A mio avviso sono due cose che viaggiano in modo separato tra di loro”.

error: Contenuto protetto !!